(di Andrea Bellabarba)
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Con lo scopo di promuovere e valorizzare il territorio, questa mattina è stata presentata la nuova guida realizzata dal Consorzio Turistico della Riviera delle Palme, intitolata ‘I Colori della Riviera’. Alla presenza di molte autorità, come il vice sindaco di San Benedetto, Antimo Di Francesco, l’assessore provinciale Olimpia Gobbi e Luciano Agostini vice presidente della Regione, insieme ai delegati di Coldiretti e Confesercenti fino agli assessori dei comuni di Offida, Grottamare e del vicino comune abruzzese di Martinsicuro (comune che sarà presto inserito nel Consorzio), sono state illustrate le finalità dell’iniziativa.
Il presidente del Consorzio Turistico, Marco Calvaresi, ha illustra la pubblicazione, scritta in italiano, tedesco e inglese e facilmente reperibile dal turista in fiere, centri commerciali, nei gazebo di informazione turistica, e anche nelle strutture messe a disposizione dai sei comuni consorziati così come nelle varie manifestazioni locali, come la BEA per esempio. «Questa guida – ha spiegato – è nato con un unico scopo, far scoprire al turista le meraviglie della riviera e non solo. Infatti, l’opuscolo presenta un ampio spazio dedicato all’artigianato locale, tradizioni, eventi culturali nonché una piccola panoramica sul Parco Marino del Piceno e il Parco della Sentina, riserva naturale dal 2004».
L’assessore regionale, Luciano Agostini, è stato molto chiaro: «Con questa guida si tenta di dare un prodotto complessivo della Regione, che non parli solo della costa. E’ importante poiché con essa il turista possiede un’immagine completa della zona diversificando le offerte che il territorio ha da proporgli: questo porta anche a qualificare maggiormente l’offerta turistica dei servizi in termini qualitativi e non quantitativi. Il nuovo Testo Unico di Legge che la Regione intende approvare pone l’attenzione proprio sull’aspetto della qualità dell’accoglienza turistica, in modo tale da evitare il pericolo di speculazioni edilizie che nascono quando si punta a creare nuove offerte e servizi che non avranno futuro».
L’assessore Olimpia Gobbi della Provincia, invece, ha fatto notare come «l’unione delle varie associazioni ed enti locali sia fondamentale nella realizzazione di importanti progetti dagli alti esiti (come le manifestazioni di ‘Sensi Piceni’) poichè il turista deve rimanere meravigliato per le possibilità che il territorio piumette a sua disposizione».
«È necessaria una maggiore interazione ha aggiunto il vice sindaco di San Benedetto, Antimo di Francesco. Questa guida coniuga specificità e integrazione turistica territoriale con un occhio di riguardo alla cultura e alle tradizioni».
Un altro argomento importante affrontato dal presidente Calvaresi è stato quello della riapertura dell’Ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica di Porto D’Ascoli (Iat) dal 7 giugno: «E’ un organo di informazione turistica che rimane di importanza strategica per il territorio, e infatti su volontà della Regione, da quest’anno verrà gestito per due mesi dal Consorzio Turistico Riviera delle Palme».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 651 volte, 1 oggi)