ACQUAVIVA PICENA – Undicesima edizione di Acquaviva nei Fumetti.

Non si tratta di una bufala, ma della pura realtà: la tradizionale rassegna che per dieci anni ha caratterizzato il calendario estivo dell’incantevole borgo medioevale, data ufficialmente per morta, è, invece, più viva che mai. Seppur con un mese di ritardo rispetto alla consuetudine, anche quest’anno non ha voluto mancare all’appuntamento col grande pubblico, professionista e non.

Venuto meno il supporto dell’Amministrazione Comunale, che ha preferito voltare pagina sostituendola con una nuova manifestazione (Acquaviva Comics Academy), si avvarrà del contributo di enti privati. Frutto di una lodevole quanto inusuale collaborazione tra due realtà associative locali, il Laboratorio Terraviva e il Circolo Culturale “6 luglio 1799”, e una nota struttura ricettiva del posto, l’hotel Abbadetta (teatro dell’evento), patron della manifestazione sarà, sulla scia della continuità, Michele Rossi.

Illustrato, nel corso di una conferenza stampa tenutasi ieri presso la splendida cornice all’aperto del sopraccitato albergo, il programma della kermesse. Presenti, oltre al direttore artistico, il presidente del Laboratorio Terraviva Filippo Gaetani, con il socio e consigliere Fabrizio Ioannone, il presidente del Circolo Culturale “6 luglio 1799” Alvaro Gasparrini e, in rappresentanza dell’hotel Abbadetta, la signora Marcella Giandomenico.

Fulcro del festival, che si svolgerà dal 20 al 27 agosto 2006, il tradizionale stage di tecnica e sceneggiatura del fumetto, riservato a giovani e ragazzi. Dopo maestri del calibro di Giorgio Cavazzano, Tanino Liberatore, Silver, Claudio Villa e Paolo Campinoti, l’undicesima edizione avrà come padrino Donald Soffritti, nonostante la giovane età, una delle firme più prestigiose della nona arte del panorama nazionale ed internazionale. Noto disegnatore della Walt Disney Company Italia, d’origini ferraresi, è autore di “Alienor”, una serie umoristica che sta ottenendo in Francia grandissimo successo.

Previste numerose iniziative collaterali ad ingresso libero per tutti (clienti e non), che si terranno sempre all’interno della struttura turistica dell’hotel: incontri con artisti, esposizioni, presentazioni di libri e riviste specialistiche, nonché “performance” umoristiche. A proposito di queste ultime, si segnala la partecipazione di Gino Nardella: vincitore nel 1988 di Cabaret Amoremio!, è stato amico di Andrea Pazienza, celebre fumettista sambenedettese scomparso cui sarà dedicata una mostra.

«Non ci sembrava giusto – ha spiegato Michele Rossi – che Acquaviva nei Fumetti morisse: per questo abbiamo deciso di riproporla, considerando anche che essa costituisce da sempre una forte occasione di richiamo per numerose famiglie italiane, che scelgono di trascorrere le vacanze da queste parti proprio in concomitanza dell’evento».

Non sarà, ci si potrebbe chiedere, un tentativo di rivalsa nei confronti dell’analoga rassegna promossa dal Comune?

«Non vogliamo in alcun modo contrapporci – ha aggiunto l’ex sindaco della cittadina Filippo Gaetani (iniziatore, nel 1996, insieme all’allora assessore al Turismo Fabrizio Ioannone, della fortunata manifestazione) – ad Acquaviva Comics Academy : la nostra è un’iniziativa complementare che, forti della pluriennale esperienza, abbiam voluto riporre allo scopo di rilanciare il paese, auspicando che torni a ricoprire quell’importante ruolo socio-economico che rivestiva un tempo».

Per ulteriori informazioni, tel/fax 0735.633410.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.001 volte, 1 oggi)