ASCOLI PICENO – La campagna informativa alla base di “Sensi Piceni per l’estate 2006 costituirà una nuova importante occasione di visibilità e promozione per il territorio della Provincia. Si tratta di una formula già collaudata, partita nella primavera del 2005 e riproposta in occasione dell’estate 2005 e nella scorsa primavera. Un “pacchetto” pubblicitario completo, che, grazie alla sua capillarità, garantisce importanti risultati in termini di ritorno turistico.
Cuore dell’azione promozionale è l’opuscolo “Il Piceno in estate“, una raccolta ragionata di tutti gli eventi proposti per questa stagione, presentato ieri mattina nel corso di una conferenza stampa a cui erano presenti l’assessore al Turismo Avelio Marini, il vice presidente della Provincia Emidio Mandozzi, la dirigente del Servizio Turismo Maria Grazia Zema. La guida, stampata in 350 mila copie, verrà distribuita capillarmente sul territorio: uffici turistici, punti informativi dei Comuni della provincia, attività commerciali, chalet e alberghi della costa, con particolare riguardo alle zone “calde” dei flussi turistici.
Al di fuori del territorio provinciale, gli opuscoli saranno diffusi nelle stazioni ferroviarie e nelle metropolitane più frequentate di Roma e Bologna, due aree particolarmente interessanti per il Piceno visto che da lì provengono interessanti flussi turistici. In entrambe le città, inoltre, saranno acquistati una serie di spazi pubblicitari su “City”, una rivista free press (cioè a distribuzione gratuita) di larga diffusione. Altri inserzioni pubblicitarie saranno pubblicate su riviste ed inserti a tiratura nazionale, come “Bell’Italia”, “Dove”, “I viaggi di Repubblica”, “Diario d’estate”, oltre che su diversi siti e quotidiani. Una campagna informativa così strutturata, ha fatto notare la dirigente del Servizio Turismo Maria Grazia Zema, aiuterà soprattutto quei piccoli Comuni che altrimenti non avrebbero potuto permettersi un’adeguata promozione turistica.
Tornando all’opuscolo, esso si caratterizza per una grafica accattivante che alterna foto del territorio a disegni di Federico Gemma e presenta un esaustivo calendario di eventi e di appuntamenti relativi a sagre enogastronomiche, rievocazioni storiche, folklore e feste rurali, mercatini, musica (classica,    extracolta, della Comunità), teatro, letteratura, danza, multimedialità, mostre e itinerari nei parchi.
Questa pubblicazione, che sta diventando un appuntamento tradizionale – ha dichiarato l’assessore Avelio Marinicondensa il grande lavoro che la Provincia fa sul territorio. Non si tratta di un mero elenco ma del risultato di una stretta collaborazione ed un efficace coordinamento tra Provincia, enti locali e associazioni di categoria. Una sinergia – ha proseguito l’assessore – che, insieme alle altre attività di promozione legate a “Sensi Piceni”, ha fornito un decisivo contributo all’aumento delle presenze turistiche nel Piceno che, nella primavera scorsa, hanno registrato crescite pari al 33% sulla costa ed al 60% nell’entroterra”.
La Provincia ha attivato un filo conduttore che passa per la valorizzazione delle proprie peculiarità: – ha sottolineato il vice presidente Emidio Mandozzicentri storici, beni culturali, colline, gastronomia, uomini e donne che producono cultura: un’industria che, attualmente, può generare più lavoro di molti altri comparti”.
Alla conferenza sono intervenuti anche il console onorario della Slovacchia Carlo Matarazzo ed il direttore generale della Hydrotour, tour operator tra i più grandi del centro Europa, Mikulas Milko che ha garantito che, a partire dal prossimo anno, il Piceno verrà adeguatamente promosso in tutti i cataloghi dell’azienda, diffusi in particolare in Polonia, repubblica Ceca, Slovacchia ed Ungheria.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 505 volte, 1 oggi)