SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si tratta di un’altro dei passaggi fondamentali nel cammino della Samb verso il mantenimento della C1. Quest’oggi la Covisoc, dopo aver valutato i documenti forniti dalla famiglia Tormenti, dovrà dichiarare se il titolo sportivo, acquistato dai Tormenti nell’asta fallimentare per 608 mila euro, può effettivamente essere attribuito alla famiglia martinsicurese.

Non ci dovrebbero essere problemi di sorta ma, studiano la casistica, si vede come in passato ci siano stati comportamenti diversi a seconda delle squadre e della loro solidità economica-finanziaria: Foggia e Monza, ad esempio, fallirono e mantennero la categoria anche con i nuovi arrivati; il Como, invece, fu cancellato dal calcio professionistico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 935 volte, 1 oggi)