SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Slitta a lunedì il responso della Covisoc sull’assegnazione del titolo sportivo della Sambenedettese Calcio alla famiglia Tormenti. Inizialmente, si sperava, che già nella giornata di domani questa prima questione potesse essere definita.
Quindi lunedì prossimo sarà una giornata di grande attesa per i nuovi proprietari e per tutta la tifoseria: in mattinata è atteso, per l’appunto, il giudizio della Covisoc, mentre nel pomeriggio di lunedì verrà consegnata, in Lega, tutta la documentazione necessaria a far rimanere la Samb in Serie C1 (fidejussione di 207 mila euro, tasse di iscrizione e liberatorie firmate dai calciatori e tecnici). Nella giornata di martedì, quindi, si dovrebbe sapere se l’operazione miracolo, iniziata con la salvezza sul campo conquistata dalla squadra e proseguita con l’azzeramento del debito sportivo operato dai fratelli Tormenti, avrà raggiunto l’insperato risultato di mantenere la Samb in C1.
Poi, da quel momento, si potrà parlare di calcio vero e proprio, con la nomina del nuovo direttore sportivo (in testa c’è sempre Italo Schiavi ma restano speranze per Vincenzo Minguzzi e Enzo Nucifora) e soprattutto del nuovo allenatore (Alessandro Calori sembra il favorito).
Per quanto riguarda il parco calciatori, dopo l’addio di Davide Faieta (secondo noi avrebbe avuto modo di attendere ancora qualche giorno se veramente voleva restare a San Benedetto… ), le attenzioni dei tifosi sono tutte puntate su due terzini destri che negli ultimi anni hanno lasciato un ricordo indelebile nella tifoseria: Damian Macaluso, eroe dell’ultimo scorcio di stagione, adesso in Uruguay (sembrava essere sul punto di accordarsi con il Penarol, ma sembra che possa anche decidere di tornare a San Benedetto) e Marco Taccucci (che può giocare anche come difensore centrale), che di fatto ha raggiunto un accordo con la Juve Stabia, società con la quale ha ancora un anno di contratto ma che è pronta ad una rescissione consensuale del contratto, se solo qualche società si facesse avanti. Insomma, basta battere un colpo, e lui ci sarebbe…
A proposito di ex calciatori rossoblu, domani si sposerà, proprio a San Benedetto, Christian Kanjengele, attaccante rossoblu nella stagione 2002-03.  Kanjengele infatti vive, e resterà, a San Benedetto con il resto della famiglia. Ad arricchire la folta colonia di ex calciatori della Samb che hanno scelto San Benedetto come luogo di residenza.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.479 volte, 1 oggi)