CUPRA MARITTIMA – Alla fine è stato difficile dire di no. Basilio Caporossi, tra vari tentennamenti, non ha saputo rifiutare la proposta avanzata dai restanti soci. Sarà ancora lui il patron della Cuprense per il prossimo biennio.
Ma non sarà solo. La società ha aperto le porte all’imprenditoria locale, un passo di notevole importanza per il futuro della Cuprense. Marco Giudici, Fabio Spina, Andrea Alighieri e Graziano Cossignani sono stati i primi a ricevere il benvenuto per il loro ingresso nel direttivo societario. Non si escludono altri arrivi, dal momento che alla riunione svoltasi due giorni fa mancavano all’appello altri protagonisti che avevano dato verbalmente il proprio assenso.
«Una categoria come la Promozione ti obbliga a mettere in piedi un organico e dellle risorse diverse da quelle di una Prima Categoria – ha commentato il patron Caporossi – Sono contento dell’entrata di questi nuovi soci, tra l’altro molto giovani e motivati. Tra loro ci sono anche ex giocatori della Cuprense come Giudici, per cui esperienza e forze fresche ci possono essere d’aiuto. I ragazzi li ho visti entusiasti».
Lunedì prossimo verranno definiti i ruoli. Sempre la prossima settimana aprirà ufficialmente il calcio mercato per la Cuprense, interessata ad acquisti mirati e di un certo peso.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 438 volte, 1 oggi)