L’Associazione Culturale Maeva ha presentato ieri alla stampa il 4° Festival di Danza Orientale, “Da oriente a occidente: una danza per la pace”, che si terrà a S.Benedetto da mercoledì 12 a domenica 16 luglio.

La presidente dell’Associazione Najma Asani, nome d’arte di Paola Sguerrini, bella e di notevole background culturale, insegnante di lettere antiche ha abbandonato la carriera scolastica per amore della danza e dell’arte. Ha iniziato fin da piccola a studiare danza e chitarra classica, quando ha poi deciso di dedicarsi pienamente alla passione per la danza orientale; ha studiato con i migliori insegnanti egiziani, si è diplomata al Centro Artistique Zaza di Parigi ed ha compiuto diversi viaggi nei paesi arabi.

L’asociazione da lei creata nasce con lo scopo di far conoscere la danza orientale da un punto di vista artistico e non di mero intrattenimento: tali danze hanno infatti millenni di storia e si caricano di significati profondi. Grazie alla sua lunga esperienza di danza classica, moderna, jazz, yoga, pranayama, ha ideato un metodo d’insegnamento semplice ed efficace che applica nei corsi e seminari del Centro Asani di cui è fondatrice sin dal 2001. Il suo gruppo di danza “Asani Group” ha danzato in eventi prestigiosi e in numerose trasmissioni televisive, lavorando accanto ad artisti come Claudio Baglioni, Luciano Pavarotti, Giorgio Panarielli, Serena Dandini, Enzo Iachetti.

E’ autrice di diverse opere teatrali con musica, canto, recitazione, danza orientale: “Stelle del deserto” (2003, “El Samar” (2004), “Nei Giardini di Federico II” (2005).

Quest’ultima commedia musicale che ha come co-protagonista il famoso maestro cairota Ashraf Hassan, “Il sogno di Cleopatra”, e ambientato a Roma durante l’assassinio di Cesare, è un’opera al femminile con i personaggi di Cleopatra (rivisitata nel suo ruolo storico), la moglie di Cesare Calpurnia e Antinisca, una donna greca che pratica il culto di Iside.

Oltre al maestro cairota Ashraf Hassan ci sarà il maestro algerino Elhadi Cheriffa.

Elhadi Cheriffa è stato a lungo primo ballerino del “Ballet National Algérien”, ha studiato danza classica diplomandosi in coreografia al Bolschoj di Mosca e danza contemporanea a Parigi e negli Stati Uniti; è stato insegnante e coreografo all’Istituto Nazionale di arte drammatica ad Algeri. Ha compiuto lunghe ricerche in tutto il Maghreb sulle danze tradizionali.

La sua vasta esperienza lo porta ad avere una visione contemporanea e teatrale della danza, ampia e ricca ma rispettosa della tradizione. Le sue coreografie sono state rappresentate dal “Ballet National Algérien” in Algeria, Francia, Senegal , Italia, ex U.R.S.S., U.S.A., India e Cina. Recentemente ha prodotto “Plus vite que le vent” per la VII Biennale della danza a Lione.

Ashraf Hassan è stato invece primo ballerino del “Teatro Opera House” del Cairo, ha studiato danza classica e orientale egiziana presso la prestigiosa Academy of Arts del Cairo. Ha danzato nei migliori teatri in tutto il mondo dall’Europa e agli Stati Uniti. E’ insegnante e coreografo a Monaco e al Cairo dove dirige il suo gruppo di danzatori. Il suo stile è universalmente riconosciuto tra i migliori al mondo.

Gli appuntamenti della settimana:

– 12 luglio ore 21,30 “IL Sogno di Cleopatra” Teatro Calabresi – ingresso 10 euro

– 13, 14, 15 e 16 luglio seminari di danza maghrebina ed egiziana con i maestri Elhadi Che riffa e Ashraf Hassan presso il centro Asani di Porto d’Ascoli. Informazioni ed iscrizioni: 347/2949398

– domenica 16 luglio ore 22,30 “Hafla!” spettacolo di chiusura presso “Bagni Andrea”, ingresso con consumazione.

Maggiori informazioni su www.danzaorientale.com

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 499 volte, 1 oggi)