SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Parte l’era Gaspari. Domenico Martinelli, suo predecessore sulla poltrona di sindaco, nel corso del primo consiglio comunale ha espresso i propri buoni auspici partendo da un’amara ironia: «Caro sindaco, sappia che non la invidio. Si sta più comodi sui banchi dell’opposizione. Le faccio i miei auguri di buon lavoro e colgo l’occasione per darle un consiglio: la città sta crescendo, ha bisogno di nuovi servizi e nuove opere pubbliche. Sarebbe utile continuare la strada da noi intrapresa. Ma lo sviluppo dipende dall’approvazione di un nuovo piano urbanistico di sviluppo».

Il predecessore di Gaspari, oggi consigliere comunale per la Lista Martinelli, torna dunque su un punto a lui estremamente caro, il Prg. E coglie l’occasione per affermare: «Vado fiero del fatto di aver portato l’attenzione della città sul tema del Piano regolatore generale, che è lo strumento chiave per rilanciare tutti i settori di sviluppo della città. Se avrete la volontà potrete fare qualcosa di importante. Penso all’annoso problema della viabilità e alla possibilità di prolungare la bretella fino a Ponterotto». Anche il consigliere di Forza Italia Bruno Gabrielli ha toccato la questione Prg: «Un Piano regolatore servirebbe anche a creare occupazione. A questo proposito penso ad esempio al rinnovo dell’area portuale e alla crisi del settore ittico».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 524 volte, 1 oggi)