GROTTAMMARE – (a cura di Annalisa Cameli) Grande inaugurazione per – è proprio il caso di dirlo – la nuova Piazza antistante la Chiesa di San Pio V.
La riqualificazione ha sottratto i parcheggi auto, una ventina, del piazzale davanti al sagrato della chiesa. Rinnovata la pavimentazione con un discreto gioco di colori e di spazi, attraverso l’utilizzo di diversi materiali: travertino bianco, acciottolato e laterizio disposto a spina di pesce. I lavori hanno inglobato nella struttura l’antica fontana ottocentesca, la statua di Sisto V e le aree adiacenti. Durante le opere di riqualificazione, ricordiamo, è stata rinvenuta un’epigrafe autografa dello scalpellino (fino a quel momento sconosciuta) che realizzò gli elementi decorativi dell’obelisco. Si tratta di un artista proveniente da Sant’Ippolito (PU), famoso centro di scalpellini marchigiano.
Molte le autorità intervenute, appartenenti a varie “diocesi?: Monsignor Gervasio Gestori, il presidente della provincia Massimo Rossi, il Sindaco di Grottammare Merli, l’architetto Sciarra, Don Giovanni, parroco di San PioV e la banda La Marchigiana.
In cantiere c’è anche un’altra statua, quella di San Pio V, che un grande artista Grottammarese, Ubaldo Ferretti, sta realizzando. Verrà poi messa in posa proprio frontalmente il basamento di Sisto V, volendo simulare la dimora di sepoltura dei due Papi.
Molti i ringraziamenti – alle ditte, alla ditta Guzzini che ha sponsorizzato l’illuminazione, alle persone che si sono fatte carico dei lavori pesanti… – e l’augurio, da parte del Vescovo, che la piazza possa essere calpestata a più non posso.
E’ per la settimana prossima, il 24 giugno, una seconda inaugurazione: quella della piazza antistante il Kursaal che prevede anche un ritorno agli anni ’60 – anni di dinamismo per la piazza – con un concerto alle h 21.30 dei Formula3.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.195 volte, 1 oggi)