ACQUASANTA TERME – Uno speleologo di 34 anni, Massimiliano Ciotti, iscritto al CAI di Pescara, è morto annegato ieri in un torrente a Matera di Acquasanta Terme. Con altri 4 compagni, fra cui una donna, la vittima dell’incidente faceva addestramento nella zona delle Grotte del Rio Garrafo.

Il gruppo si stava calando con delle corde in una sorta di piccolo canyon, sopra il torrente. Lo speleologo era primo in cordata: è rimasto impigliato in uno sperone di roccia sott’acqua e non e’ riuscito a liberarsi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 488 volte, 1 oggi)