SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’intera delegazione proveniente da Chicago Heights (Stati Uniti) è stata ricevuta questa mattina in Municipio dal Sindaco Gaspari. “San Benedetto – ha detto il primo cittadino, rivolgendosi agli studenti statunitensi – ha sei gemellaggi sparsi nel mondo e tre di questi sono di sangue perché fatti con città nelle quali vivono nostri concittadini che un secolo fa partirono per cercare un posto dove vivere meglio e magari fare qualche soldo per tornare indietro. Anche mio nonno partì per l’America e poi tornò, ma un particolare di chi non è potuto tornare mi ha sempre colpito. Queste persone conservano nelle loro case americane un sacchetto con un po’ della sabbia o della terra del paese natio. Voi siete la quarta generazione e noi cercheremo di favorire al massimo gli scambi culturali con i quali aiutarvi a crescere. Spero che per voi San Benedetto sia fraterna, paterna e materna.?
Ha poi preso la parola Benjamin Riannetti, sovrintendente scolastico a Chicago Heights: “Siamo vicini a voi, anche se ci divide l’oceano e visto che questo scambio ci porta molti benefici, spero che possa durare per molti anni ancora. Domani ci sarà Italia-Stati Uniti di calcio e io dico W Italia.? La professoressa Lina Anastasia, coordinatrice del progetto ha poi ringraziato tutti coloro che stanno ospitando gli studenti americani con un affetto “grande come il vostro mare?.
Ha concluso gli interventi Richard Felicetti, presidente della Marchigiani Society di Chicago Heights. “Grazie a tutti coloro che hanno reso possibile questo scambio e visto che l’8 giugno del prossimo anno festeggeremo il centenario della nostra associazione, a nome del nostro Sindaco Anthony De Luca, invitiamo ufficialmente negli Stati Uniti il Sindaco Gaspari e una delegazione di dieci persone dal 3 al 10 giugno 2007.? Un fitto scambio di doni ha concluso la divertente cerimonia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 640 volte, 1 oggi)