SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sono stati più di cento i documentari arrivati fino ad ora alla segreteria della Fondazione Bizzarri (per la categoria Italia Doc) e ammessi a partecipare alla fase finale della “XIII Rassegna del Documentario “Premio Libero Bizzarri”, che si svolgerà dal 26 al 30 settembre 2006.

Già da questa settimana, fino alla fine di giugno, la giuria continuerà i propri lavori per selezionare i quindici documentari che avranno libero accesso alla fase conclusiva del concorso, i cui nomi saranno divulgati all’inizio del mese di luglio.

Sono ancora aperte le iscrizioni per chi volesse inviare la propria opera nelle categorie “Media ed Educazione”, il “Premio SAD ‘La Gabbianella’” sul sostegno a distanza e per il bando internazionale “60° della Resistenza”.

Scadrà invece il 31 luglio la presentazione dei lavori relativi al tema delle ‘stazioni di terra, stazioni di mare’ della sezione “Città, Architetture, Territori”. Questa sezione del concorso si svolge in collaborazione con l’Univeristà degli Studi di Camerino, Facoltà di Architettura, sede di Ascoli Piceno.

Collaorano con la Fondazione Bizzarri per le altre categorie anche l’Università di Urbino, l’Università Politecnica delle Marche, la Mediateca Picena, l’IRRE Marche, e l’Istituto di Storia e di Liberazione delle Marche.

Per ulteriori informazioni www.fondazionebizzarri.org

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 496 volte, 1 oggi)