di Ilenia Virgili e Michele Natalini
MONTEPRANDONE – Il Centobuchi, dopo la dirompente cavalcata nel campionato di Eccellenza culminata con la storica promozione in serie D, si appresta ad allestire una rosa di qualità e, soprattutto, competitiva. La riconferma del tecnico De Amicis anche per la prossima stagione è stato il primo importante “colpo? messo a segno.
Sul fronte mercato continua la trattavia per portare in biancoleste l’attaccante ascolano Giorgio Galli, l’anno passato all’Orvietana. La dirigenza e il giocatore stanno definendo i dettagli economici; entro il fine settimana la fumata bianca. Si allontana invece l’ipotesi Iommi; il centrocampista del Calangius sembra infatti intenzionato a rimanere in Sardegna.
Da definire la situazione di Giuseppe Adamoli, la stagione passata nelle fila del Grottammare, dove si è ritagliato uno spazio importante.
Il centrocampista classe ’87, proprietario peraltro del cartellino, lo scorso fine settimana era sul punto di accordarsi con la dirigenza biancoceleste, ma in queste ultime ore sembrerebbe aver preso tempo. Probabile che voglia prima avvertire il sodalizio del presidente Pignotti – che tra l’altro presto (il sindaco Merli è rientrato ieri dalle vacanze) dovrà far sapere se rimarrà o meno alla guida della società – col quale peraltro si era ritrovato venerdì scorso per la cena di fine stagione. Staremo a vedere se l’affare andrà in porto.
Sempre sul fronte giovani, la dirigenza del Centobuchi, insieme al tecnico De Amicis continua a visionare giocatori delle formazioni dell’Ascoli Calcio, fra i quali Brandimarte, Onesti e Pasqualini.
«Dobbiamo avere almeno una rosa di dieci under – ha confermato il team manager biancoleste Peppe Cocci – visto che in serie D abbiamo l’obbligo di schierarne quattro. Stiamo valutando tra i ragazzi del nostro settore giovanile. È presto, però, fare i nomi adesso».
Piccola parentesi sul campionato che verrà. «Non disputeremo un torneo dedito alla salvezza. Stiamo cercando giocatori all’altezza che possono darci qualità e quantità. La nostra sarà una stagione dignitosa che ci vedrà impegnati tra i posti che contano. Poi sarà il campo a darci conferma dei nostri intenti».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 494 volte, 1 oggi)