SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Festa a metà per gli Allievi della Sambenedettese Calcio. La notizia della morte del bimbo di 4 anni, investito da un camion nel quartiere Agraria, ha toccato l’entourage rossoblu, presente in Comune per la premiazione che il sindaco Giovanni Gaspari ha voluto riservare loro dopo la splendida vittoria del titolo nazionale, lo scorso 4 giugno, ad Anzio.
Lo stesso primo cittadino rivierasco, prima di dare il là alla “cerimonia?, ha sottolineato che «avremmo voluto festeggiare questi ragazzi in maniera ancora più calorosa, ma la tragedia che si è consumata a Porto D’Ascoli ci impone toni più dimessi».
Gaspari ha poi ringraziato i neo-campioni d’Italia, omaggiando ognuno di loro di una t-shirts con il logo di San Benedetto ideato dallo scultore Ugo Nespolo, mentre al tecnico Stefano Nico, al team manager Tonino Di Marino, al massaggiatore Lorenzo De Giorni, al preparatore atletico Paolo Rosati e al responsabile del settore giovanile Tiziano Manfrin ha donato un libro sulla città delle palme scritto dal giovane storico Giovanni Merlini.
«In tanti – ha detto il primo cittadino rivolgendosi ai giovani atleti – mi hanno chiesto di valorizzare il vostro importante risultato. L’Amministrazione Comunale vuole riconoscere il vostro lavoro, così come quello dei tecnici, degli accompagnatori e dei vostri familiari. Quello di oggi è un segno di gratitudine simbolico».
«Quando si vince qualcosa di importante c’è sempre in corso un momento di crescita – ha continuato Gaspari – e spero che il risultato che avete ottenuto possa rappresentare un segnale importante anche e soprattutto per la prima squadra. Esistono le condizioni per ritrovare identità e serenità e il fatto di aver conosciuto i nuovi proprietari della Sambenedettese mi lascia ben sperare per due motivi. Il primo è che non sono imprenditori edili e quindi non hanno chiesto concessioni per costruire, il secondo è che hanno promesso di investire in maniera massiccia sul settore giovanile e questo fa piacere a noi, come penso anche a voi».
Spettatore d’eccezione Gennaro Delvecchio, il centrocampista della Sampdoria che, come ogni anno, ha raggiunto la Riviera per trascorrere alcuni giorni di vacanza. L’ex rossoblu si è coplimentato con tutti i giovanotti di mister Nico, il quale ha loro ricordato che il giocatore pugliese, è stato anche lui, quando indossava la maglia del Barletta, campione d’Italia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.650 volte, 1 oggi)