SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tragedia a Porto D’Ascoli, in zona Agraria, lungo la stradina che costeggia il campo sportivo ‘Sabatino D’Angelo’ e che si immette su via Valcuvia. Intorno alle 12,00 di questa mattina un camion della Picenambiente ha schiacciato la testa di un bimbo di 4 anni, Fabio Sebastiani, morto sul colpo. Il piccolo, tra l’altro residente con la propria famiglia proprio nel quartiere Agraria, stava in piedi sullo scooter del nonno che era appena andato a riprenderlo alla scuola materna Altfortville, dove invece di solito si fermava anche per il pranzo.
La dinamica dell’incidente rivela come l’impatto sia stato causato in gran parte da una tragica fatalità. Il nonno materno, Giuseppe Giudotti, ha caricato il bimbo, gli ha fatto indossare il casco, ma poi, mentre si stava per immettere lungo Via Valcuvia ha trovato sulla propria strada il tir della Picenambiente che stava effettuando dei lavori nei pressi di un canale che si trova a pochi metri dal luogo dell’incidente. L’autista che guidava il camion ha improvvisamente innestato la retromarcia, forse per liberarsi dell’eccessivo quantitativo di terra trasportata, mentre il ciclomotore giungeva dalla direzione opposta. Stando al racconto di alcuni testimoni, il nonno del bimbo ha cercato di evitare l’impatto suonando ripetutamente il clacson dello scooter ma il tentativo si è rivelato vano: il tir ha travolto il ciclomotore, facendo cadere a terra il bambino e schiacciandolo con la ruota posteriore sinistra.
Il conducente del camion è stato subito portato via dai carabinieri, mentre l’anziano signore è stato medicato all’avambraccio sinistro, leggermente ferito. Per il bimbo invece, nulla da fare. Sul luogo sono accorsi pochi minuti dopo i sanitari del pronto soccorso: non hanno potuto far altro che costatare il decesso del bimbo, causato dalle gravissime lesioni riportate alla testa nell’impatto.
Grande il dolore e lo strazio dei genitori e degli altri familiari del piccolo, giunti immediamente sul luogo in cui si è consumata la tragedia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.249 volte, 1 oggi)