SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Riapre i battenti il Centro ricreativo estivo ‘Gioca Estate 2006″, promosso dal Comune di San Benedetto in collaborazione con le cinque cooperative sociali che gestiranno il servizio, Systema, Raggio di Sole, Oleandro, Filo D’Arianna e Co.Ge.Se. L’iniziativa rivolta a bambini che ragazzi dai 3 ai 14 anni è giunta ormai alla sua quinta edizione e anche quest’anno sta riscuotendo il gradimento dei genitori: le iscrizioni al centro, che scadranno il prossimo 23 giugno, si annunciano numerose, secondo gli organizzatori. 

Le attività previste nel programma di Gioca Estate 2006 saranno per tutti i ‘gusti’ e all’insegna del divertimento: mare, giochi in spiaggia, attività ludico-creative, laboratorio teatrale e alcune escursioni alla scoperta del territorio. Da quest’anno chi vorrà potrà seguire anche il laboratorio ludico in lingua francese. Altra novità di rilievo sarà la sede del Centro ricreativo, che sarà da quest’edizione l’ex scuola elementare Borgo Trevisani. 

Il motto del servizio sarà “Non corsi ma..percorsi?. Da segnalare che le escursioni, in quest’edizione non saranno comprese nel prezzo del servizio offerto ma saranno conteggiate a parte. Una scelta motivata, secondo gli organizzatori, dal ritocco verso l’alto delle tariffe regionali. 

«Siamo giunti ormai alla quinta edizione – ha spiegato la responsabile del servizio Luciana Di Di Stefano – e genitori e bambini dimostrano d’apprezzare sempre di più quest’iniziativa. Per quest’anno prevediamo un aumento delle richieste, anche dei non residenti, ai quali saranno riservate particolari agevolazioni. Siamo notevolmente soddisfatti dei risultati ottenuti fino ad oggi. Il progetto presentato è molto forte per il nostro territorio, soprattutto sul piano della disabilità, che è altamente sostenuta«» 

Francesco Ciarrocchi, animatore della Cooperativa sociale Sistema, ha elogiato la bontà dell’iniziativa: «Si tratta di uno dei servizi comunali meglio gestiti sul piano della qualità, come certificato a livello regionale. Inoltre, il nostro personale è altamente qualificato. L’intento principale del servizio è quello di dare grande attenzione al minore, offrendo uno spazio socializzante ed educativo a bambini e ragazzi, cercando di responsabilizzarli. Vogliamo superare il concetto di centro ricreativo-parcheggio» 

L’edizione 2006 di Gioca Estate sarà arricchita anche da una raccolta fondi per l’Uganda, promossa in collaborazione con la Rena Italia Onlus: «Il tema del centro ricreativo di quest’anno – ha aggiunto Ciarrocchi – sarà quello della sensibilizzazione verso le culture diverse dalla nostra. In questa prospettiva s’inserisce quest’iniziativa benefica». 

Le attività del centro saranno varie e articolate, come ha spiegato lo stesso Ciarrocchi: «Il calendario delle iniziative sarà davvero nutrito. Ogni età avrà un percorso individualizzato. Per i più grandi abbiamo programmato un laboratorio di produzione video e un corso di writing. Inoltre, il laboratorio di francese consentirà di aprire una finestra sulla cultura transalpina». Per i bambini da 3 a 5 anni una piacevole novità: una scuola di circo che sarà gestita da un esperto che animerà le giornate dei più piccoli con divertenti giochi e intrattenimenti. 

Sull’attività del Centro ricreativo estivo è giunta anche la ‘benedizione’ di Giovanni Gaspari, alla sua prima uscita ufficiale da sindaco: «L’idea di dar voce e spazio ai bambini è in piena sintonia con i progetti dell’Amministrazione. Io stesso, nei giorni scorsi, ho proposto ai dirigenti scolastici di eleggere un sindaco dei bambini e dei ragazzi. Quest’iniziativa ci stimola a raccogliere e vincere la sfida della qualità con i privati che si sono lanciati con forza in questo e in altri settori». 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 492 volte, 1 oggi)