SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Lucignolo“, magazine di approfondimento a cura della redazione del telegiornale di Italia 1 “Studio Aperto”, punterà i riflettori sulla Riviera delle Palme con una puntata che andrà in onda in diretta nella prima serata del penultimo o dell’ultimo giovedì di luglio. Il programma arriverà in Riviera grazie alla paziente opera di promozione portata avanti presso le alte sfere di Mediaset da Niki Manfredi. Sambenedettese d’origine, responsabile dell’area Centro Italia per la concessionaria di pubblicità Publitalia, precisa: «Lo stile della versione estiva del programma sarà un po’ differente rispetto al ciclo invernale: il ritmo serrato e il piglio giornalistico saranno gli stessi, ma ci sarà un taglio meno polemico e più attento agli aspetti glamour della vita notturna nelle città turistiche». L’attenzione dell’occhio “lucignolino”, dunque, si sposterà dagli aspetti di cronaca più dura per rivolgersi alle storie e alle mode delle notti italiane. Non mancherà il tradizionale camper dotato di videobox tramite cui i ragazzi potranno lasciare messaggi e confessioni.

Che tipo di promozione sarà? Innanzitutto non si possono sottovalutare gli alti risultati in termini di Auditel complessivo (19,8% di media in seconda serata) che “Lucignolo” ha sempre ottenuto finora. Ma l’aspetto più incoraggiante, come sottolinea Manfredi, è l’alto risultato di share (35% di contatti all’interno del campione) fra il cosiddetto target commerciale, cioè la fascia di ascoltatori fra i 15 e i 54 anni dotati di istruzione medio alta. “Lucignolo” a San Benedetto dovrebbe dare molta più promozione rispetto a un semplice spot televisivo, anche se mancano adeguati strumenti per verificare quantitativamente l’entità di questo tipo di valorizzazione.

La filosofia di marketing che sta sotto a questi eventi riguarda una promozione dei contenuti specifici di un luogo lontana dalle solite e un po’ stantie immagini da “cartolina” che ormai hanno ben poco appeal nei potenziali turisti. Il nuovo contenuto che si vuole veicolare è che San Benedetto è un luogo idoneo per la “cultura della Tv”: «Non basta più il bel mare e la buona cucina – spiega Manfredi – va veicolato il concetto che San Benedetto può ospitare decentemente una troupe televisiva importante e soddisfare agevolmente le sue esigenze logistiche e organizzative». Durante i sopralluoghi preliminari degli scorsi giorni pare che la redazione abbia trovato ciò che cercava. Ora sono in preparazione i promo su Italia 1.

La troupe verrà ospitata nel nuovo “Valentino Resort” di Grottammare. Uno dei messaggi promozionali che il Consorzio Turistico Riviera delle Palme vorrà far passare, infatti, sarà la presenza di strutture ricettive moderne e competitive, disposte a ospitare quelle fasce di turismo giovane che negli ultimi tempi ha un po’ perso la voglia di avventurarsi dalle nostre parti. «Stiamo lavorando a una strategia di comunicazione integrata – annuncia il presidente del Consorzio Marco Calvaresi – che comprende la partecipazione alle fiere di settore e il marketing territoriale verso l’estero. Ci vorrà però una proficua sinergia fra gli imprenditori e la nuova amministrazione comunale».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.445 volte, 1 oggi)