SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Vini, motori e saporiâ€?. Questo il nome del prestigioso “Trofeo Ferrariâ€?, nato per volere di alcuni affezionati clienti del Cavallino, la mitica casa di Maranello, il 16 maggio 1990 in onore del compianto Enzo Ferrari. Quest’anno la competizione organizzata dall’inesauribile Natale Vittori, transiterĂ  per la Riviera.
Un onore per la cittĂ  delle palme, visto che l’ambita coppa, del peso di circa 20 Kg e destinata, naturalmente, al vincitore della competizione, ha sinora toccato molti paesi: Mas Du Clos in Francia nel ’90, Zand Vloort in Olanda nel ’92, Brno in Croazia nel 2001 e Pratica di Mare in Italia nel 2002. Quest’anno il trofeo verrĂ  disputato a Lanciano, nel vicino Abruzzo, preciamente nella zona fiera.
La prima tappa partirà invece da Civitanova Marche, giovedì 15 maggio, con il classico appuntamento al casello autostradale; da lì si raggiungerà un noto collezionista locale che ospiterà tutti i partecipanti per l’intera mattinata.
San Benedetto costituirĂ  la seconda tappa: l’appuntamento è per l’ora di pranzo presso il Bar Florian. Le mitiche rosse, e non solo, saranno parcheggiate lungo tutta la passeggiata pedonale per l’intero pomeriggio; tra le tante troveremo due autentici gioielli, una 250 California ed una 250 Testa Rossa, pezzi pregiati, o meglio, unici, dalla bellezze indicibile e dal grande valore (circa 35 miliardi delle vecchie lire).
Per tutti i partecipanti del trofeo verrà data in omaggio «un’autentica Ferrari a cui non occorre benzina», sottolinea Vittori. Si tratta di un modellino di una formula 1, la 312 B, fatta con materiali tutti rigorosamente Ferrari, dall’acciaio alla verniciatura, al taglio della silhouette con sistema laser.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 718 volte, 1 oggi)