SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si fa sul serio, dopo essersi lasciati alle spalle la fase di qualificazione. Il Torneo Interforze, Enti e Libere Associazioni nella mattinata di domenica 11 giugno ha inaugurato gli ottavi di finale. Fuori, come noto, Forense, Misericordia, Salaria 94 e Guardia di Finanza, sono rimaste 16 formazioni a contendersi il passaggio di turno. Duedi loro hanno già guadagnato il lasciassare per i quarti.
Si tratta dei Medici Teramo, scesi in campo domenica scorsa, e Arca 93. Gli abruzzesi hanno battuto i vincitori della passata edizione della competizione 2-1. Decisiva la doppietta di Fagnani, a cui ha risposto il solo Pieragostini. E gli uomini in maglia rossa se la dovranno vedere ora con l’ASL 13, che ha superato agevolmente la Banca Credito Cooperativo Piceno, con 4-1 figlio delle marcature di Fantuzzi (tripletta) e D’Emidio. Per gli sconfitti ha invece risposto Sgrolla.
Si è qualificata per i quarti anche l’Arca 93, formazione che sinora ha dimostrato di potersela giocare sino alla fine. Augusto Gentilini e compagnia ieri pomeriggio, sempre sul prato sintetico del Ciarrocchi di Porto D’Ascoli, hanno liquidato senza troppi problemi l’Italgas: 5-1 il risultato finale, grazie alle reti dello stesso Gentilini, di D’Angelo, Merlini, Talamonti e Rossi. Gol della bandiera di Marconi. Per l’Arca 93 ora uno tra GEM Elettronica e Polizia di Stato, che si sfideranno sabato 18 giugno.
Le restanti gare, valevoli naturalmente per gli ottavi, si dsputeranno tra oggi pomeriggio e venerdì prossimo.
Da ultimo rammentiamo che i quarti di finale si giocheranno dal 23 al 27 giugno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 418 volte, 1 oggi)