SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Doveva essere una sorpresa dei miei ragazzi, ma sono venuto a saperlo. Fa niente: rimane una grossissima dimostrazione di affetto della quale sono molto orgoglioso».
Stefano Nico, appena laureatosi campione d’Italia con gli Allievi regionali della Samb Calcio, ieri sera è stato, insieme all’ex responsabile del settore giovanile rossoblu Tiziano Manfrin, allo chalet La Medusa, per una cena nel corso della quale i suoi ragazzi gli hanno chiesto di restare sulla panchina rivierasca.
All’allenatore sambenedettese infatti, sono giunte diverse proposte da parte di altre squadre professionistiche, sempre per guidare formazioni del settore giovanile. «Ho intenzione di aspettare ancora un poco – ammette il diretto interessato – Naturale che voglia dare la precedenza alla Samb e che mi auguro di restare in rossoblu. Sono molto legato a questi giovani, a un gruppo che ho creato e che mi ha dato una grande soddisfazione. E’ anche vero però che non potrò tergiversare ancora per molto e le richieste che mi sono giunte sono diverse».
Presto in ogni caso, come pare, i fratelli Tormenti incontreranno Nico e magari gli altri esponenti del settore giovanile rossoblu, per dare l’organizzazione a un comparto che quest’anno ha fatto molto bene. Lo scudetto degli Allievi è stata la classica ciliegina sulla torta.
«So che un caro amico della famiglia Tormenti era a Roma quando abbiamo vinto il titolo, ricavando una buona impressione da quella partita. La cosa mi lascia ben sperare. Mi auguro che la nuova proprietà voglia puntare sullo staff tecnico che quest’anno ha lavorato davvero con sacrificio e profitto; credo che la Samb del futuro possa attingere ad occhi chiusi su queste formazioni, dove ci sono ragazzi molto validi e promettenti. Due esempi: Ascani e Lunerti, convocati da mister Volttattorni in più di una circorstanza. Pescare dagli Allievi, e non dalla Berretti, vorrà pur dire qualcosa».
A RAPPORTO DAL SINDACO E giovedì prossimo, alle 12.45, il sindaco Giovanni Gaspari riceverà in Municipio la formazione allenata di mister Nico, per esprimere tutta la sua soddisfazione e la sua ammirazione nei confronti dei neocampioni d’Italia.
«Il sindaco mi aveva chiamato subito dopo le vittorie conseguite a Roma – rivela il tecnico rossoblu – E’ un grande appassionato di Samb e vorrà dimostrarlo consegnadoci una targa di merito. Un’ulteriore gioia a suggello di un’annata strepitosa».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 662 volte, 1 oggi)