SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ la leggenda storica delle vere Colonne d’Ercole e il desiderio di essere un messaggero di pace che spinge Mirko Fazzini nell’ardua impresa di attraversare il Canale di Sicilia in Kayak da Mazara del Vallo alle porte dell’antica Cartagine, vicino a Tunisi, nella prima decade di luglio di quest’anno.
Ormai si sta lavorando sui dettagli e affinando la preparazione presso il Centro Sportivo della Lega Navale Italiana di San Benedetto del Tronto dove Fazzini è socio e tra un mese verrà effettuato il tentativo di attraversare il tratto di mare in Kayak che recenti studi fanno intendere come le autentiche Colonne d’Ercole che Aristotele aveva descritto nel 476 A. C. con fondali fangosi, molto bassi e irregolari, dove solo i Cartaginesi, grandi navigatori erano depositari del passaggio verso il mare Mediterraneo Occidentale ed i loro ricchi mercati.
La teoria che le Colonne d’Ercole narrate da Aristotele erano poste a Gibilterra è stata scritta da Erastotene, gran bibliotecario di Alessandria d’Egitto, considerato il padre della geografia moderna dell’epoca, che dopo le conquiste di Alessandro Magno, ridisegnando i confini del mondo conosciuto ai suoi antipodi, evidenziano il fiume Gange ad est e lo Stretto di Gibilterra (Colonne d’Ercole) ad ovest, ma quando il potere marittimo di Cartagine era già svanito.
Mirko Fazzini con la sua impresa proverà a ripercorrere in Kayak le vere Colonne d’Ercole tra la Sicilia e la pittoresca cittadina araba di Sidi Bou Said.
Il portacolori della Lega Navale Italiana di San Benedetto del Tronto che sarà aiutato nella sua impresa dalla Sezione della Lega Navale Italiana di Mazara del Vallo, si augura anche di portare un saluto al Sindaco della città siciliana ed un augurio di pace da parte del Sindaco di San Benedetto del Tronto, al Sindaco della città di Sidi Bau Said, con una richiesta al Sindaco neoeletto Giovanni Gaspari che sarà formalizzata nei prossimi giorni dalla Lega Navale Italiana di San Benedetto.
TROFEI JACK LA BOLINA E GIOVANNI LATINA Causa avverse condizioni meteorologiche, la seconda regata dei trofei Jack la Bolina e Giovanni Latini è stata rinviata a domenica 18 giugno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 311 volte, 1 oggi)