MONTEPRANDONE – «Siamo orgogliosi di ospitare questa manifestazione». Poco parole, ma significative, per il sindaco di Monteprandone Bruno Menzietti, nel corso della conferenza stampa di presentazione della fase finale dell’11° Campionato Nazionale Laureus Wheelchair Hockey (hockey su carrozzina elettrica) in programma al Palasport di Monteprandone dal 7 all’11 giugno.
Il primo cittadino prosegue dicendo di aver raccolto con grande entusiasmo il testimone da Ripatransone, dove si erano disputate le ultime due edizioni della fase finale. «Questo è stato un anno ricco di soddisfazioni per lo sport del nostro comune con le storiche promozioni del Centobuchi Calcio in serie D e dell’Hc Monteprandone nel campionato di serie B di pallamano.  Questa manifestazione è la classica ciliegina sulla torta».
«In virtù della vicinanza con le scuole è stato deciso, insieme agli insegnanti – ha proseguito Menzietti – di far assistere i ragazzi a tutte le partite in programma da qui fino a sabato per incitare e sostenere questi campioni che daranno del loro meglio per dimostrare il loro valore nonostante le difficoltà derivanti dal loro handicap».
Antonio Spinelli, presidente della Federazione Nazionale di Wheelchair Hockey ha invece palesato la propria felicità, per essere riuscito a dare continuità a questa manifestazione, nonostante le numerose difficoltà, non mancando di sottolineare come la disciplina sia in grande crescita, visto che si è arrivati a ben 21 squadre e dal prossimo anno ce ne saranno addirittura 25.
«Abbiamo scelto la regione Marche e nello specifico Monteprandone e San Benedetto del Tronto (sono circa 250 le persone tra atleti ed accompagnatori che alloggiano nella residenza Domus Mater Gratie di Porto d’Ascoli , nda), perché assicurano importanti garanzie alle nostre necessità; in primis la posizione logistica ideale per evitare lunghi viaggi agli atleti che provengono da tutti gli angoli della penisola, in secundis la facilità di raggiungimento delle strutture che ci ospitano e del palazzetto dello sport dove si svolgeranno le gare».
Da segnalare che fino a ieri era presente per uno stage la nazionale italiana di hockey su carrozzina elettrica formata nella quasi totalità da atleti che gareggeranno in questi giorni. Il presidente Spinelli ha infine rimarcato come la nazionale italiana sia ai vertici di questo sport: a batterla è stata solo l’Olanda, ovvero il Paese dove questa disciplina ha avuto le sue origini.
Di seguito il programma e gli orari della tre giorni di gare:
8 giugno
Quarti di finale
Ore 10,00- 12,30
Ore 16,00- 19,00
9 giugno
Semifinali
Ore 10,00- 12,30
Ore 16,00- 19,00
10 giugno
Finali
Ore 10,00- 12,30
Ore 16,00- 19,00

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 461 volte, 1 oggi)