SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Domenico Martinelli fa chiarezza sulle voci intorno al suo ingresso nelle file di Forza Italia: «Abbiamo ricevuto un invito ma per il momento abbiamo deciso di portare avanti la mia lista civica, in attesa di sviluppi futuri a livello di politica nazionale». La lista Martinelli-PRI, insomma, attende di capire se c’è un futuro per il partito unico del centrodestra italiano. Nell’agone politico sambenedettese, intanto, l’impegno è portare avanti un’opposizione propositiva. «Io e Pierluigi Tassotti – spiega l’ex sindaco – rappresenteremo in consiglio comunale gli elettori che ci hanno dato fiducia. Non avremo pregiudizi ideologici; se la maggioranza farà proposte che sono vicine al nostro programma, non avremo problemi ad appoggiarle. L’analisi numerica del verdetto elettorale dimostra che sono stato il candidato sindaco che ha portato il maggior valore aggiunto rispetto alle proprie liste».

La sera del 6 giugno la maggioranza dei candidati della lista Martinelli e del PRI ha firmato un manifesto programmatico che sancisce la nascita di un comitato di coordinamento. Martinelli ha voluto sottolineare l’apertura di questo comitato a tutti coloro che ne condividono i valori: cittadini, associazioni, ma anche soggetti politici. «La nostra apertura vale anche per l’azione amministrativa – spiega Martinelli – dato che saremo ben disposti a fare gruppo con i consiglieri comunali che non si riconoscono nelle scelte dei propri referenti politici».

Non può mancare l’argomento del Piano Regolatore Generale; per il professore Antonio Felicetti, coordinatore provvisorio del comitato, il grande merito di Martinelli è aver portato la tematica Prg nell’agenda dell’amministrazione. «Chi viene dopo di noi non potrà fare a meno di affrontarla», sentenzia Felicetti. È noto quanto Martinelli consideri centrale per il rilancio della città l’adozione dello strumento per la regolazione urbanistica. Prg tematica bipartisan? L’ex sindaco invita il suo successore Gaspari a ripartire dal progetto del professor Bellagamba e si concede una nota di merito: «Chiunque può consultare la bozza di Prg e suggerire modifiche. L’ho reso pubblico apposta per evitare modifiche poco trasparenti».

Su sport e turismo si pronuncia Pierluigi Tassotti; dato che un’ora prima è giunta a conclusione la telenovela societaria della Samb, l’ex assessore non si tira indietro da un commento: «Speriamo che possa iniziare un nuovo ciclo, finalmente con imprenditori locali. Lo sport e il turismo sono settori fondamentali per il rilancio della città, la pensa così anche Gaspari. In consiglio comunale non farò mancare il mio apporto e la mia vigilanza su questi temi».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 805 volte, 1 oggi)