SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Raggiungiamo l’indaffaratissimo Giovanni Gaspari con altri pretesti di circostanza (Water Show, acquisto Samb, marittimi sequestrati in Guinea…), ma il vero scopo è un altro, ben altro: a quando la giunta? Qualche nome?

«Ho bisogno ancora di un po’ di tempo ma sono moderatamente ottimista», ci risponde il sindaco parando il tiro in porta. Sì, ma quanto tempo? «Presenterò la giunta domenica 18 giugno». Ma è il giorno della prima seduta del Consiglio comunale… «Sì, esatto, presenterò la giunta in Consiglio», è la ultimativa conferma di Gaspari.

Non aggiunge né spiega altro, il sindaco, se non per ribadire che la tradizione culturale popolare e contadina da cui proviene lo ha dotato di grande pazienza e della necessaria forza per affrontare ogni sorta di difficoltà o di ostacolo, «con i piedi ben saldi per terra».

Affermazioni che al di là della conferma di una sua solida saggezza umana, certamente hanno anche un senso politico ed un orientamento operativo. Quali? Il “Manuale Cancelli? che incombe? Oppure proprio un netto rifiuto di questo metodo spartitorio da prima Repubblica? Lo vedremo nei prossimi giorni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 742 volte, 1 oggi)