SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si chiama “Marche Nuove” il progetto stilato in collaborazione tra Eurispes Marche e Università di Macerata, per studiare le tendenze del turismo e aiutare enti pubblici e soggetti privati ad innovare in questo settore strategico per San Benedetto, la Riviera delle Palme e l’entroterra del sud delle Marche, utilizzando anche fondi della Comunità europea.

«Promuovere insieme progetti di ricerca e formazione con attenzione specifica a temi che investono il turismo, il lavoro, l’ambiente, l’economia, la scienza, la tecnologia, il territorio, le relazioni di convivenza» è l’articolo 1 della convenzione stipulata tra i due enti, della durata triennale, rinnovabile di triennio in triennio.

A tal proposito il presidente regionale dell’Eurispes Camillo Di Monte, che è anche presidente provinciale del comparto “terziario” di Assindustria (e possibile “supervisore” turistico nella costituenda giunta Gaspari), afferma di aver preso contatti con enti pubblici e con soggetti privati, eventualmente interessati ad investire nelle nuove tendenze del turismo. «In futuro», annuncia il rettore dell’Università prof. Roberto Sani, «potrebbero essere istituiti a San Benedetto o nel suo comprensorio corsi di specializzazione post lauream o master sul turismo». Ciò che non avverrà comunque dal 2006/2007, fa sapere il prof. Sani, per evidente mancanza di tempo. Potrebbero invece essere organizzati sin da subito convegni, seminari, oltre che attività di ricerca statistica.

La prima imminente iniziativa, in collaborazione con la Provincia di Ascoli, è invece la nascita di una web-tv per l’orientamento professionale, «fatta dai giovani per i giovani» come precisa lo stesso Di Monte. Una iniziativa che si avvale anche della consulenza del pubblicitario Maurizio Capponi.

Di Monte sostiene che «Le scelte in ambito turistico dovranno ormai essere orientate dalla conoscenza e dallo studio, non più dall’intuizione, come ha ricordato pochi giorni fa anche il neosindaco Giovanni Gaspari». Secondo il prof. Sani, inoltre, «Occorre tener conto dei modelli vincenti all’estero e in Italia». Il progetto “Marche Nuove” sarà coordinato tra gli altri dalla professoressa Antonella Paolini della facoltà di Economia della stessa Università. Del comitato scientifico fanno parte i due presidenti e i presidi di tutte le facoltà universitarie maceratesi.

Punta invece alla promozione del turismo “last minute” e “fuori stagione” a San Benedetto e nell’entroterra la visita del noto giornalista Osvaldo Bevilacqua in Riviera, ospite dell’Eurispes dal 9 al 12 giugno.

«Bevilacqua può contare su tre trasmissioni», spiega Di Monte, «Sereno Variabile, Tg1Economia e UnoMattina. I servizi che verranno realizzati su San Benedetto e il suo comprensorio saranno poi trasmessi ai primi di luglio, proprio per raggiungere gli indecisi o quelli che partono all’ultimo momento. Il sindaco Gaspari deciderà gli aspetti della città e del territorio da valorizzare nelle riprese. Si tratta di un’opportunità a costo zero per la città, ottenuta grazie ai buoni uffici dell’Eurispes, che avrà anche il duplice scopo di riparare alla minore visibilità di San Benedetto dopo la perdita delle prefinali di Miss Italia e di contrastare l’agguerrita concorrenza mediatica del vicino Abruzzo».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.865 volte, 1 oggi)