SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Per il trofeo Arcobaleno, previsto nel programma di gara delle Finali Nazionali di Ginnastica Artistica M.S. P. Italia che si stanno svolgendo a San Benedetto del Tronto, venerdì pomeriggio sono scese sul parquet del palazzetto marchigiano 68 atlete di II e III categoria femminile, e 18 società, pronte a contendersi il titolo con convincenti esibizioni alla trave, così come al corpo libero e al volteggio. 

Dopo l’ottimo esito organizzativo e tecnico delle gare del primo giorno e di quelle della mattinata del 2 giugno riservate, sempre nel contesto del trofeo Arcobaleno, all’esibizioni delle ginnaste più giovani, le gare pomeridiane hanno visto impegnate atlete le cui abilità tecniche hanno favorevolmente impressionato i giudici di gara. 

Esercizi armonici, ben eseguiti stilisticamente, hanno regalato al discreto pubblico presente proveniente anche da fuori regione, ore di sport vero e ricco di passioni genuine. Anche in quest’ottica, le finali nazionali M.S.P. Italia, stanno rappresentando un momento di coinvolgimento e di crescita non solo sportiva, ma anche sociale per centinaia e centinaia di atleti provenienti dalle più disparate regioni italiane. 

Ad aggiudicarsi il titolo del Trofeo Arcobaleno per la II categoria è stata Giulia Colasanti dell’Europa Ciampino che ha preceduto sul gradino più alto del podio Alessia Di Silvio e Alessia Anile. Per la III categoria, invece, l’ha spuntata Pamela Spagnola, dell’Efirm, davanti a Anna Carotenuto , Ersilia De Chiara e Deborah Mormile. Nella classifica a squadre primo posto per la New Physical Good 1. 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 961 volte, 1 oggi)