SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un programma di gara denso ed appassionate ha contraddistinto il pomeriggio di giovedì 1 giugno per quel che concerne le finali nazionali di ginnastica artistica dell’M.S.P. Italia.
Sul parquet del Palazzetto dello Sport di San Benedetto del Tronto, infatti, si sono avvicendati ben 74 atlete, dalla categoria pulcini fino a quella master, e 45 atleti, anche in questo caso suddivisi in diverse categorie. In palio c’era il titolo nazionale serie C individuale femminile e quello maschile serie A e B. A contenderselo si sono ritrovati tesserati di società come l’A.I.G., l’Aprilia, l’Europa Center, Essere e Benessere, Rapsody, Emiserena, A.S.D. Giandana, Efirm, Centro Sportivo Sprint, Ginnastica Roma Sud, Play Body Sport Club, Kines Roma, Yaya, Scuola Sportiva Safi, l’A.G.S.D. Eur, Orazi e Curiazi, A.S. Salle e l’A.S.D. Ginnastica Romana. Insomma, una folta rappresentativa proveniente da diverse regioni d’Italia, ha gremito gli spalti della struttura sportiva marchigiana offrendo al numeroso pubblico uno spettacolo di buon livello tecnico. Da sottolineare le belle esibizioni, sia in campo maschile che femminile, offerte dagli atleti in gara con esercizi individuali ricchi di varianti ed elementi coreografici apprezzabili per la loro originalità e fantasia.
A presenziare alla giornata inaugurale della manifestazione oltre al vice presidente nazionale M.S.P. Italia, Tiziana Gabrielli, era presente anche Paolo Ganducci, in rappresentanza dell’Assessore Regionale allo sport delle Marche, Gianluca Carrabs.
Vincitrici nelle varie categorie per il concorso femminile sono risultate: Corinto Sara (Aprilia) per i Pulcini, Esposito Antonella (Emiserena) per le Giovanissime, Acerra Gabriele Maria (Emiserena) per le Allieve, Montesanto Marzia (Centro Sportivo Sprint) per i Junior, Lutri Gloria (A.I.G.) per la categoria Master.
Tra i ragazzi si sono messi in evidenza gli atleti delle società Kinesis, A.G.S.D. Eur, A.S. La Salle e Europa Center.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.018 volte, 1 oggi)