SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sono iniziati nel segno dell’allegria e della condivisione dei valori dell’aggregazione sociale e non solo sportiva, le finali nazionali M.S.P. Italia, organizzate dal Comitato Regionale Marche M.S.P. al Palazzetto dello Sport di San Benedetto del Tronto, dal primo al quattro giugno 2006.
Nella mattinata di oggi, giovedì 1 giugno, si sono svolte le finali nazionali di ginnastica artistica, serie C femminile a squadre. Hanno preso parte alla competizione 25 squadre appartenenti a sette società, quali per l’appunto, l’Aprilia, l’A.I.G. Roma, Essere e Benessere di Montecagnano (provincia di Salerno), Rapsody di Battipaglia, Giandana Roma, Kines Roma e Efirm.
Le  sessantadue atlete, che avevano dai 5 ai 14 anni, hanno fatto sfoggio di tutte le proprie capacità tecniche e coordinative, dimostrando un senso del ritmo che è risultato la cifra distintiva delle singole esibizioni delle diverse squadre. La buona qualità tecnica delle partecipanti ha reso piacevole lo scorrere degli esercizi obbligatori previsti per il concorso a squadre e ha reso merito al duro lavoro svolto da istruttori e allievi nel corso di quest’intera stagione sportiva. Alla fine della mattinata il giusto riconoscimento, al termine di una sessione di gara davvero impegnativa ed equilibrata, è andato, per la categoria Pulcini all’Aprilia, con Pasqua Martina, Cavazza Melissa e De Filippo Irene; sempre l’Aprilia ha ottenuto il primo posto sia nella categoria Giovanissime, con Ciccone, Perrone, Falco, sia in quella Allieve, con Misso Caciagli. Affermazione della Kines Roma, invece, nella categoria Junior con De Santis, Romanelli, Flamini e della A.I.G. Roma nella categoria Master con  Di Giuseppe e Molinallo.
Rammentiamo che sino al prossimo 25 giugno, sempre con il patrocinio dell’M.S.P. Marche, la città delle palme vedrà svolgersi competizioni di carattere promozionale, negli ambiti della ginnastica coreografica, della ginnastica ritmica, della danza sportiva e del nuoto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 705 volte, 1 oggi)