SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il “Comitato progetto handicap piceno? (Chapp) protesta contro il nuovo regolamento dei “centri diurni in rete per disabili? (per esempio il Cediser “Arcobaleno? di via Machiavelli e il centro Biancazzurro), adottato con delibera del commissario straordinario Carlo Iappelli il 31 marzo scorso e inviato alle famiglie degli utenti dei centri la scorsa settimana.

Il presidente del Chapp Gabriele Franceschini ritiene che l’adozione del regolamento sia l’ennesimo caso di mancato coinvolgimento dei cittadini interessati (di cui parla la legge 328/2000) e una iniziativa del responsabile comunale di questo atto, in assenza di un assessore e di un’amministrazione. Contesta infatti una serie di punti, a cominciare dal fatto che il regolamento sia stato adottato in mancanza del consiglio comunale, ricordando che il precedente regolamento era stato approvato dall’assemblea il 7 luglio 2003.

Protesta poi per il fatto che il nuovo regolamento sia stato emesso mentre non è ancora stata rilasciata l’autorizzazione al funzionamento dei centri, necessaria in base alla legge regionale n. 20 del 2002. Il mancato coinvolgimento delle famiglie degli utenti e delle relative associazioni viene contestato con particolare forza, dal momento che il regolamento, fra le altre cose, disciplina aspetti come la chiusura estiva dei centri (che per legge non può avere una durata superiore alle due settimane consecutive, e comunque prevedendo forme alternative di assistenza per i casi più gravi: aspetti che secondo Franceschini non verrebbero contemplati nel nuovo regolamento).

Franceschini ha affidato tutti i suoi rilievi ad una lettera, inviata al commissario, al difensore civico, al coordinatore dell’Ambito sociale 21 e alla direzione della Asur 12, nella quale diffida l’amministrazione dall’applicare il nuovo regolamento e minaccia in caso contrario lo “sciopero della compartecipazione? (ovvero del pagamento della quota non a carico del Comune ma spettante alle famiglie degli utenti). Franceschini si attende in definitiva che la prossima amministrazione comunale emani un nuovo regolamento.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 372 volte, 1 oggi)