SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’idea è quella di rimanere in Riviera, ma soprattutto di non dilapidare un patrimonio, la serie A2, al quale meno di un anno fa si è dovuto dire di no. La squadra di hockey in line della Pattinatori Sambenedettesi vive con gioia mista a preoccupazione la promozione ottenuta sabato scorso al Palariccia – nonostante la sconfitta al cospetto dei padroni di casa; come si ricorderà i rossoblu hanno guadagnato il pass per il “piano di sopra? grazie alla migliore differenza reti.
L’ipotesi che si debba rinunciare, come avvenne la scorsa estate, all’A2, per la mancanza di un impianto al chiuso esiste, eccome. Sarebbe un vero peccato privarsi di una categoria che gli uomini di coach James Paxton hanno dimostrato di meritare ampiamente dopo una stagione condotta dall’inizio alla fine, ma il problema andrà per forza di cose affrontato. L’iscrizione al prossimo campionato dovrà essere presentata entro il 31 luglio. Tradotto: entro quella data andranno quantomeno offerte delle garanzie in merito alla struttura che dovrà ospitare le gare di capitan Vagnoni e soci.
Il presidente Romolo Bugari si è mosso da tempo per porre rimedio alla spinosa questione, fermo restando che la società vorrebbe rimanere a San Benedetto. Il numero uno del sodalizio rivierasco in ogni caso, nei mesi addietro aveva posto il problema al sindaco di Monteprandone Bruno Menzietti, per l’eventuale disponibilità del palazzetto dello sport di via Colle Gioioso. Solo un pour parler in ogni caso, nulla più, tanto che le parti non si sono mai messe seriamente a ridiscutere dell’ipotesi.
L’impressione è che qualcosa possa muoversi direttamente a San Benedetto, ma solo dopo elezioni amministrative. Bugari in tal senso ha già avuto dei “contatti? con i quattro candidati sindaco. In sintesi: qualora la città delle palme dovesse avere al primo colpo un nuovo primo cittadino, la questione potrebbe essere affrontata in un certo modo in tempi brevi.
I LAVORI ALLA “PANFILI? La Pattinatori Sambenedettesi sta approntando alcuni lavori alla pista di viale Marinai d’italia in vista dei Campionati Italiani di pattinagggio su pista, categorie Ragazzi e Allievi, che si terranno a San Benedetto dal 29 giugno al 1° luglio prossimi. Tra l’altro, sempre agli inizi di luglio, è probabilmente che in riva all’Adriatico si tenga il raduno giovanile della Nazionale.
Insomma, se da un lato la città è un punto di riferimento consolidato per questa disciplina, dall’altro le stutture non sono minimamente all’altezza.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 781 volte, 1 oggi)