SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’ex Sala Giochi di viale Buozzi, chiusa da anni, verrà riqualificata a breve. Il 13 aprile scorso, infatti, dopo circa un anno dalla presentazione al protocollo, la commissione edilizia ha dato parere favorevole al progetto firmato dal geom. Michele Vanzo di Verona, su incarico della “Florida Immobiliare srl, di Crivellente Vanni snc?, secondo la dizione risultante agli uffici comunali. Entrambe aziende di Verona, cui la decisione è stata notificata il 16 maggio.
«Conto di far partire i lavori prima dell’estate», dice il sig. Crivellente, «E una volta terminati affitterò la struttura. Al momento sono in corso trattative, con un ristoratore, ma anche con altri soggetti».
La commissione edilizia aveva già analizzato la pratica il 13 gennaio 2005 e il 9 febbraio 2006, in entrambi i casi rigettandola, per incompletezza della documentazione e dubbi sull’altezza della struttura dopo i lavori. L’intervento, fanno sapere dagli uffici, non modificherà il perimetro né il volume della struttura (la superficie è di 254 metri quadrati). Verranno rimosse e sostituite la struttura di ferro e vetro e la copertura ormai fatiscente, perseguendo la continuità stilistica con il palazzo adiacente. Sul lato di via Buozzi vi saranno due ingressi anziché quello unico attualmente visibile.
L’immobile è stato acquistato dalla Florida Immobiliare nel 1983. Ma dal momento che la copertura era abusiva, la precedente proprietaria, signora Norma Cioverchia, ha presentato il 7 febbraio 1986 domanda di condono. Il relativo permesso di costruire (legge 47/85 e successive modificazioni) è stato rilasciato al nuovo proprietario il 22 febbraio 2005. La sanzione è stata di 1.271.000 lire. Non dovuti gli oneri di urbanizzazione, dal momento che l’abuso, come dichiarato dalla signora Cioverchia, risaliva al 1961, prima dell’entrata in vigore della legge 10 del 1977, più nota come “Bucalossi?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 876 volte, 1 oggi)