SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Erano trecento gli atleti, che suddivisi in 29 squadre provenienti da 8 regioni, si sono dati appuntamento nelle giornate di sabato e domenica al campo di atletica di San Benedetto per la XII edizione del Gran Premio dell’Adriatico. L’Associazione Atletica Torrione, organizzatrice dell’evento divenuto un appuntamento fisso del settore Master Fidal, ha regalato alle squadre partecipanti delle maioliche artistiche locali.

Le gare a cui hanno preso parte gli iscritti erano le discipline dell’atletica leggera per le categorie Master della Fidal. Nel corso della due giorni ci sono stati numerosi risultati di alto valore tecnico. Su tutti i 90 anni festeggiati in campo dall’atleta Giuseppe Ottaviani dell’Atletica Fossombrone, con un lancio del giavellotto a 17.95 ed un 21.62 nel lancio del disco. Vincenzo Felicetti della SEF Macerata, nella categoria MM55, ha corso 56”3 nei 400 metri e 25”3 nei 200 metri. Emma Mazzenga, sempre SEF Macerata, nella categoria MF70, ha corso gli 800 in 3’26”4 ed i 400 metri in 1’23”09.

La classifica a squadre femminili è stata vinta dalla SEF Macerata seguita dalla Liberatletica di Roma. La classifica a squadre maschili è stata vinta dalla SEF Macerata; al secondo posto la Liberatletica di Roma, terza la Amleto Monti di Terni, seguita dall’Acquadela di Bologna, dall’Atletica Torrione di San Benedetto e dalla Polisportiva Astro 2000 di Benevento.

La squadra vicitrice del quarto trofeo intitolato a Giovanni Monti, per sommatoria di punteggi in campo maschile e femminile, è stata la SEF di Macerata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 294 volte, 1 oggi)