LUMEZZANE – Seguite con noi la diretta del primo match play out tra Lumezzane e Sambenedettese.

Le formazioni:

LUMEZZANE: Brignoli, Quintavalla, Teoldi, Ferraro, Coppini, Kalambay, Taldo, Scaglia, Matri. A disposizione: Pezzato, Guerra, Bruni, Balotelli, Zanoletti, Morini, Rebecchi.

SAMB: Concetti, Macaluso, Colonnello, Faieta, Femiano, Zini, Yantorno, De Rosa, Chiurato, Bagalini, Irace. A disposizione: Chessari, De Cesaris, Michele Santoni, Mattia Santoni, Angeletti, Melara. Docente. Allenatore: Francesco Chimenti.

Arbitro:Denis Salati di Trento.

Assistenti: Mirko Zannier di Udine e Walter Siragusa di Acireale.

In tribuna presenti l’ex dg rossoblu Claudio Molinari, il curatore fallimentare Franco Zazzetta e il centrocampista della Fiorentina Cristian Brocchi.

E’ iniziata. Samb che attacca da destra verso sinistra rispetto alla nostra postazione. Nelle fila ospiti l’unica novità è l’impiego di Irace in luogo di Angeletti. Docente, come previsto, in panchina.

5′ Fasi di studio nei minuti iniziali. Padroni di casa disposti nel consueto 4-4-2, mentre la Samb si affida a una sola punta: Chiurato.

7′ Lumezzane in vantaggio: Kalambay dalla trequarti, leggermente decentrato sulla destra, lascia partire un tiro che si spegne nell’angolino alla destra di Concetti. Tiro imprendibile.

12′ Lumezzane sempre in avanti, Samb che appare contratta e timorosa.

15′ Russo per Kalambay, il colored valgobbino mette in mezzo per la testa di Matri, che per un soffio manca l’impatto con la sfera. Ancora pericoli per gli uomini di Chimenti.

20′ Soffre tanto la Samb. Spadroneggiano, a centrocampo, Masolini e Russo, sapienti “metronomi” della compagine di mister Salvioni. Kalambay poi, sull’out destro, è un vero e proprio funambolo.

24′ Gol della Samb! Yantorno, che si impossessa della palla grazie a una leggerezza di Russo, crossa dalla destra, palla a Irace che rimette in mezzo per la testa di Macaluso. Il difensore uruguaiano, alla seconda marcatura stagionale (in gol contro la Pro Patria), infila Brignoli. Sfera nell’angolino alla destra dell’estremo difensore lombardo.

31′ Situazione psicologica ribaltata: la Samb ora appare più tranquilla e riesce a gestire meglio le sfuriate dei padroni di casa.

36′ Ammonito Macaluso per gioco falloso ai danni i Teoldi. Sugli sviluppi della conseguente punizione Concetti bloccava dopo che nessun attaccante valgobbino riusciva ad agganciare la sfera.

41′ Pallino del gioco sempre nelle mani di Masolini e soci, ma la Samb riesce a contenere. Incessante, intanto il tifo dei circa 450 tifosi sambenedettesi.

44′ Tiro di Scaglia dalla trequarti: fa buona guardia Concetti che devia in angolo.

45′ Sugli sviluppi del corner fallo di mano – non ne comprendiamo la ragione – di Colonnello. Rigore per il Lumezzane: Masolini trasforma, nonostante Concetti avesse intuito. Pe ril numero 1 rivierasco sfiorato l’impresa di parare il secondo rigore al Lumezzane, dopo quello sventato lo scorso marzo a Biancospino. 2-1 per il Lumezzane.

COMMENTO PRIMO TEMPO: Prima frazione di gioco double face. Il Lumezzane ha interpretato meglio le fasi iniziali dell’incontro, riuscendo a imprimere un buon ritmo, di contro la Samb è parsa quasi impaurita o quantomeno contratta, quasi la “sosta? di due settimane le avesse nuociuto. Al 24’ però il pari di Macaluso, bravo a svettare di testa nel cuore dell’area di rigore bresciana, toglieva morale agli uomini di Salvioni. Samb che sino al termine del primo tempo non impressionava, ma controllava meglio gli avversari. Sul finire il rigore di Masolini (fallo di mano gratuito di Colonnello), che decretava il parziale 2-1 per i lombardi.

Risultato giusto, visto che la Samb è apparsa meno determinata e “cattiva” rispetto alle ultime uscite.

Nell’intervallo abbiamo ascoltato il parere dell’ex direttore generale Claudio Molinari: «Sinceramente mi aspettavo una Samb più determinata; non vorrei che il fatto di avere vinto due volte in campionato e la migliore classifica rendesse troppo sicura la formazione rosoblu. Queste partite i solito le vince chi getta in campo la migliore convinzione. Spero di vedere un’altra Samb nella ripresa. Non tornavo a vedere i rossoblu da quando se ne andò Gaucci: sono venuto, naturalmente, a fare il tifo, quando si lavora per la Samb si resta attaccati a questi colori. La situazione societaria? Spero che qualcuno intervenga, questo è il momento migliore».

Al via il SECONDO TEMPO. Una novità in casa Samb: Angeletti in luogo di Irace.

4′ Angolo di Yantorno per la testa di Macaluso, che stavolta non è fortunato come in occasione del gol del pari.

10′ Non succede nulla. Secondo cambio nelle fila ospiti: Emilio Benito Docente, match winner in campionato, entra al posto di Chiurato. Non cambia nulla nell’assetto tattico rivierasco.

15′ Samb che punge poco, ma Docente si dà molto da fare, duettando spesso con Angeletti.

16′ Striscione ironico esposto dai sostenitori rossoblu: “Pisanu: la Samb vogliamo salvare…a chi dobbiamo telefonare?” (1977).

17′ Leggerezza di Colonnello. Per poco Matri, dal fondo non ne approfitta. Concetti, in tuffo, blocca la palla.

18′ Azione incontenibile di Kalambay che semina il panico nella trequarti ospite e lascia partire un rasoterra sul quale nulla può Concetti. Sfera che si spegne nell’angolino basso alla destra del portiere marchigiano. 3-1.

20′ Samb alle corde: Masolini per Matri, che nel cuore dell’area di rigore rivierasca, si fa anticipare. La difesa rossoblu si rifugia in angolo. La Samb non può mollare la presa proprio adesso.

24′ Secondo cambio per il Lumezzane: dentro Bruni, fuori Quintavalla.

26′ Chimenti prova a rimediare inserendo Melara, al posto di De Rosa, al fianco di Docente.

Superata da poco la mezzora: la squadra di Chimenti non riesce a reagire. Nonostante tutto nella gradinata ospiti si alzano le sciarpe al cielo.

35′ Da rivedere la spinta di Ferraro su Docente, nell’area di rigore valgobbina, imbccato da Angeletti.

37′ Ammonito Docente, autore di un gesto di stizza (allontana la palla).

42′ Lumezzane vicino al poker: cross di Teoldi dalla sinistra pe ril destro di Taldo che spara alto. Difesa ospite imbambolata.

43′ Terzo cambio in casa valgobbina: esce Kalambay, entra Zanoletti.

44′ Zanoletti dalla distanza: brividi sulle schiene dei tifosi rossoblu.

48′ È finita: Samb mediocre: vince, con merito, il Lumezzane, apparso meglio organizzato e, soprattutto, più “cattivo?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.051 volte, 1 oggi)