SANT’OMERO – Arriveranno da tutta Italia e pure dalla Germania. Porteranno con sé vecchie meraviglie ormai introvabili. Parleranno, ricorderanno e scambieranno facendo pure ottimi affari. I radioamatori sono attesi domenica 21 maggio alle ore 9.00,presso il complesso turistico “ Lago Verde “, alla XV° Edizione della Mostra Scambio della Radio d’Epoca e Apparecchiature per Telecomunicazioni. La manifestazione, la più importante del genere nel centro-sud Italia, è organizzata dalla sezione A.R.I., Associazione Radioamatori Italiani di Nereto con il patrocinio del Comune, Provincia e Regione.

Come nelle passate edizioni, anche domenica, l’esposizione si distinguerà per i molti apparecchi radio, strumenti telefonici,componenti,valvole,pubblicazioni e antenne tutti rigorosamente d’epoca.L’intento e lo spirito della manifestazione resta quello di far conoscere alle nuove generazioni i primi passi fatti nel mondo delle trasmissioni via etere, interessante anticipo, quest’anno, di un museo della radio curato tra gli altri dal professor Tito Rubini che verrà presto inaugurato a Palazzo Cilli.

Ma chi è il radioamatore? Sicuramente uno sperimentatore come ci ha raccontato il presidente ARI, Domenico Bruni che per questo appuntamento viene affiancato da Vincenzo Rasicci,Elio Zenobi,Nino Clementoni ed Emilio Di Matteo. “Mi sono appassionato alla radio quando avevo circa 12 anni, oggi ne ho 44. Eravamo quattro amici che non avevano il telefono ma tanta voglia di comunicare e anche di scambiarsi i compiti. Allora cercammo il modo di sentirci.

Sul catalogo di acquisti per posta di mia madre prendemmo con tanti sacrifici quattro “walky talky? ma fu un fallimento. Allora provammo a smontarli e a costruire qualcosa che funzionasse. Ci riuscimmo, creammo una rete per comunicare tutte e quattro. Io e i miei amici facendo questo, un gioco, eravamo entrati, senza accorgerci, nell’ affascinante mondo del radioamatore. Da lì la mia passione-conclude Bruni- che ho poi coltivato frequentando una scuola tecnica che mi ha diplomato tecnico elettronico e questo faccio di professione…?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 173 volte, 1 oggi)