GROTTAMMARE – Quando era un giovane scrittore – categoria abusatissima, lo sappiamo – Marco Lodoli si affacciò al mondo della narrativa con un romanzo strepitoso, Diario di un millennio che fugge. Poi Lodoli è maturato, forse ha perso lo slancio dell’opera prima, già nello sghembo ma interessante Snack Bar Budapest (Tinto Brass ne fece un film). Oggi Marco Lodoli è un professore in una scuola superiore romana, continua a scrivere narrativa concentrandosi sugli “sbandati” delle borgate romane.
Lodoli sarà domani sera alla sala Kursaal di Grottammare, per l’appuntamento “Scintille-passione e teorie del presente” (ore 21:30). La serata avrà per tema l’intreccio tra cinema e narrativa: Lodoli trarrà spunto da spezzoni della filmografia felliniana per intrattenere e colloquiare con il pubblico (verranno proiettati Roma, Satyricon, I clowns, Intervista, Otto e mezzo.
L’incontro è organizzato dall’assessorato alla Cultura con il supporto dell’associazione culturale Blow Up di Grottammare e del Punto Einaudi di San Benedetto del Tronto. E’ prevista, infatti, oltre alla visione di spezzoni di film, anche la presentazione del nuovo libro di Lodoli, “Bolle? edito da Einaudi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 539 volte, 1 oggi)