SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giugno, mese M.S.P. Tra due settimane la città delle palme ospiterà le finali nazionali del Movimento Sportivo Popolare Italia di Ginnastica Artistica, Ginnastica Coreografica, Ginnastica Ritmica, Danza Sportiva e Nuoto. Venticinque giornate, dal 1° al 25 giungo, interamente dedicate allo sport promozionale.
Almeno 200 le società partecipanti, 2.500, o forse di più, gli atleti che si esibiranno. Tra le regioni rappresentate la Valle d’Aosta, il Piemonte, la Toscana, il Lazio, l’Umbria, le Marche, la Puglia, la Sicilia e la Sardegna.
Il palazzetto dello sport Bernardo Speca e la piscina comunale Primo Gregori sedi degli eventi. Si comincia il 1° giugno con il Trofeo Arcobaleno di ginnastica artistica che fino al giorno 4 vedrà impegnati atleti ed atlete di serie A, B e C.
Tra il 10 e l’11 giugno spazio alle finali nazionali di danza sportiva e a quelle di nuoto, mentre il 24 e 25 giugno ci sarà la gara nazionale di ginnastica coreografica. Il solo 25 giugno al mattino avranno luogo le finali nazionali di ginnastica ritmica.
Tiziana Gabrielli, vicepresidente nazionale M.S.P. Italia, ha inteso sottolineare come «sia stato molto difficile dare a San Benedetto tutte queste finali. C’erano in ballo altre città, ma ho lottato per dare a questa splendida località balneare una vetrina come quella delle finali nazionali, che rappresentano un notevole volano anche e soprattutto a livello turistico per la città, se consideriamo che gli atleti saranno accompagnati da genitori e amici. Notevole quindi l’indotto di partecipanti. Tra l’altro abbamo già raggiunto degli accordi con enti locali per mettere in palio tre week end (pensione completa per due persone) a San Benedetto, per il mese di luglio. Ci riproponiamo, in futuro, di fare ancora di più, fermo restando che ques’tanno, dopo le due edizioni già disputate in Riviera, sono aumentate il numero delle discipline».
Maddalena Cambruzzi, presidente regionale M.S.P. Marche, ha inteso invece ringraziare l’amministrazione comunale che «ci ha messo a disposizione gli impianti sportivi, nonostante la situazione politica che vive la città. I rappresentanti dell’ufficio Sport, nonostante le date delle gare siano numerose, hanno mostrato grande disponibilità e ci teniamo a ringraziarli pubblicamente».
Francesco Paolini, presidente Provinciale M.S.P. e Monica Brandimarte, responsabile del settore ginnastica artistica M.S.P., nonché presidente della società MA.MO.TI., hanno infine sottolineato l’importanza dello sport promozionale, «che non deve essere considerato inferiore a quello di natura agonistica, visto che è rivolto a tante discipline e a un gran numero di persone, di tutte le età».
M.S.P. ITALIA Il Movimento Sportivo Popolare Italia è un ente di promozione sportiva e culturale riconosciuto dal CONI nato nel 1984. Presente in tutto il territorio nazionale, con Comitati Regionali e Provinciali, l’M.S.P. Si propone l’organizzazione di ogni attività sportiva, a carattere promozionale, per tutte le componenti sociali, attraverso l’organizzazione di manifestazioni sportive, culturali, convegni, corsi di qualificazione per dirigenti e tecnici, rivolti al settore sportivo, educativo, ricreativo e del tempo libero.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.904 volte, 1 oggi)