GROTTAMMARE – Si è concluso al meglio la vicenda Olivieri: il consigliere di minoranza, chiamato in causa dal gruppo “Solidarietà e Partecipazione” di centrosinistra nell’ambito della polemica circa la mozione di sfiducia della vicesindaco Maria Cristina Costanzo, aveva ventilato l’ipotesi di dimettersi dall’incarico di consigliere comunale per evitare di essere accusato di «conflitto di interessi».
Olivieri infatti, essendo imprenditore turistico, è in contrasto con il Comune perchè, in base al Piano di Spiaggia, le cabine dello chalet “Parco dei Principi” dovrebbero essere rimosse ad ogni fine stagione. Essendo il caso, se non simile, assimilabile alla polemica Fish-Comune, Olivieri aveva deciso di dimettersi.
I tanti attestati di stima ed affetto che, secondo Olivieri, ci sarebbero stati negli ultimi due giorni, hanno convinto il forzista a rivedere la sua decisione. Il comunicato dello stesso Olivieri può essere letto integralmente, in formato Pdf, aprendo la sezione “Multimedia”, sulla destra.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 226 volte, 1 oggi)