SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si rinnova l’appuntamento con il Gran Premio dell’Adriatico, la manifestazione nazionale di atletica leggera per le categorie (maschili e femminili) Fidal Master, organizzata dall’Associazione Atletica Torrione e giunta alla dodicesima edizione. All’interno della stessa il 4° Trofeo Giovanni Monti, in memoria dell’ex giudice, nonché grande appassionato di atletica, scomparso alcuni anni fa, che la moglie Enrica intende ricordare in questo modo.
L’appuntamento è per sabato 20 e per domenica 21 maggio presso il campo in zona Ragnola. Ben 32 le società partecipanti, per un totale di circa 300 atleti, in rappresentanza di 21 province e 11 regioni. Per inciso: giungeranno a San Benedetto atleti dalla Valle d’Aosta, da Trieste, Vicenza, Udine, ma anche Napoli, Roma e Benevento.
FRA I PARTECIPANTI CAMPIONI DI RANGO NAZIONALE ED EXTRANAZIONALE Come ogni anno si prevedono risultati di alto livello e l’abbattimento di numerosi record, a dimostrazione che la manifestazione ha raggiunto un livello di assoluto prestigio. Come di rilievo sono le presenze della campionessa mondiale ed europea Emma Maria Mazzenga (SEF Macerata), del campione europeo Vincenzo Felicetti (SEF Macerata), del campione italiano, nonché vicecampione uropeo Filippo Torre (Florentia Napoli). In più i campioni italiani Francesco De Santis della GS Amleto Monti Terni, Antonio Caso della Polisportia ASTRO 2000 Benevento), Anna Flaibani, Pasqualina Ceccotti e Brunella Del Giudice della Nuova Atletica del Friuli, Cristina De Grandis dell’Atletica Ambrosiana, Rezio Gianoli dell’Atletica Schio Mario Lanzi e Giusy Sangrmano della G.S. Amici del Tram De Opicina.
Da rimarcare il sempreverde atleta della FB Fossombrone, ovvero Giuseppe Ottaviani, un “giovanotto? di 90 anni, impegnato nel lancio del giavellotto e del disco.
IL RAMMARICO Nota dolente la risposta piuttoto contenuta da parte degli atleti locali. «Tolti i 13 della nostra società – esordisce Giovanni Battista, presidente dell’A.A. Torrione – e i 3 del Mezzofondo Ascoli, la nostra provincia non avrà rappresentanti. Un vero peccato. E’ in ogni caso la riprova che l’atletica su pista ha meno presa rispetto a quella su strada».
IL PROGRAMMA Novità rispetto alle edizioni precedenti: anziché svilupparsi in tre giorni, il Gran Premio si disputerà nell’intera giornata di sabato e della mattinata di domenica. Nella giornata inaugurale verranno effettuate le prove di lancio del martello, del disco e del giavellotto, unitamente alle gare su pista: 100, 400, 1.500 e 5.000 metri. Il giorno successivo, che si concluderà alle 12 con le premiazioni alle società maschili e femminili vincitrici, le staffette, il salto in lungo e le corse 200 e 800 metri.
I PREMI: QUANDO LO SPORT PROMUOVE LA TRADIZIONE PICENA Tredici i premi che verranno assegnati: sette per il settore maschile, cinque per quello femminile. In più verrà omaggiata la società che, tra atleti maschi e femmine, avrà conseguito il punteggio più alto.
Motivo di vanto per l’Associazione Atletica Torrione i tredici piatti in maiolica, rappresentanti una veduta del Borgo Antico di San Benedetto, realizzati dai noti artisti piceni Cinzia e Luciano Cordivani che veranno consegnati ai vincitori. «E’ la testimonianza – dice sicuro Giovanni Battista – come la nostra società si impegni a valorizzare  il territorio piceno. Non solo con questi piatti, che, ci teniamo a sottolineare, sono dei pezzi unici appositamente realizzati per la manifestazione, ma anche con l’assegnazione ai vincitori di ogni gara, di vini d.o.c. Piceni».
IL GRAN PREMIO COME VEICOLO PROMOZIONALE Ma c’è di più, come ripetono in coro Battista e Renata Brancadori, responsabile dell’ufficio Sport del Comune: «Il Gran Premio dell’Adriatico rappresenta uno di quegli appuntamenti che  contribuiscono a far crescere la città e l’intera Riviera delle Palme nel settore turistico, visto che nei giorni in cui si svolge la raggiunge gente da tutta Italia. Potenziali turisti quindi, che potrebbero ritornare in momenti successivi».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 223 volte, 1 oggi)