SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Edio Costantini, insieme ai rappresentanti delle quattro liste che lo sostengono nella corsa al municipio, ha tenuto un incontro lunedì 15 maggio presso la sala “Giada? dell’Hotel Calabresi. All’ordine del giorno, i princìpi generali di politica sociale verso i giovani e le linee d’azione nel campo dell’edilizia scolastica.

Costantini ha esordito con una metafora: ‹‹ Il centrodestra sambenedettese, sfilacciato e diviso, è come un lampadario che cade in terra e si fa in mille pezzi. Occorre ricostruirlo con buona volontà e spirito di coesione ››. Il concetto di comunità torna spesso nel suo discorso. Relazioni sociali, partecipazione civica, scuola e famiglia come principali anelli per l’educazione dei giovani. Il presidente del Centro Sportivo Italiano punta ad una scuola che “abita il territorio e che fornisce i saperi e le motivazioni giuste per affrontare la vita. Se lasciamo la scuola a se stessa, diamo spazio ai cattivi maestri. No alle strumentalizzazioni, la scuola non è né di destra né di sinistra, e deve formare cittadini, non clienti o utenti. Per questo occorre risvegliare le coscienze dei genitori e dei professionisti della scuola?.

Riguardo ai problemi dell’edilizia scolastica – scuole sovraffollate, certificazioni di agibilità che mancano e problemi di sicurezza – Costantini non intende entrare nel merito di questioni specifiche, ma “esprimere i principi generali che poi andranno a coordinare le azioni da realizzare. Certo è che, quantomeno a Porto d’Ascoli, ci sono problemi reali, che ricalcano l’inadeguatezza delle scuole italiane in generale. Mi impegno a compiere un monitoraggio serio per studiare le mappe di rischio e prevedere le soluzioni migliori. Non sono per le proposte consolatorie, perché avere una scuola sicura e confortevole è un diritto che non può essere mendicato. Faremo ciò che andrà fatto: ristrutturazione, ampliamenti, nuove scuole, partendo da uno studio dello sviluppo demografico e abitativo nei quartieri in espansione ?.

‹‹ I giovani sono il leit motiv del progetto di Edio Costantini, che siamo ben felici di appoggiare ›› ha affermato Guido Castelli, consigliere regionale di Alleanza Nazionale. ‹‹ Ci piace il suo ideale di una città del futuro legata alla moderna società dei saperi e ai saldi valori morali e educativi ››.

Presente anche il dirigente scolastico Giovanni D’Angelo, candidato nella lista Costantini ed in prima linea nel sollecitare interventi per le scuole di San Benedetto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 203 volte, 1 oggi)