ASCOLI PICENO – La positiva esperienza di concertazione tra Amministrazione provinciale, sindacati ed associazioni ambientaliste (Legambiente, Amici della Bicicletta, I Pendolari dell’Adriatico e tanti altre) sul sistema della mobilità proseguirà anche nel 2006 con la firma di un nuovo protocollo di intesa su trasporto pubblico, salvaguardia dell’ambiente e sviluppo sostenibile.

L’accordo, sottoscritto dal presidente della Provincia Massimo Rossi, dall’assessore provinciale ai Trasporti Ubaldo Maroni e dai segretari CGIL-CISL-UIL Emidio Celani, Giancarlo Collina, Ilario De Antoniis, Alessandro Pertoldi, Antonio Angelini e Giuseppe Pacetti prevede, oltre alla prosecuzione delle iniziative intraprese nel 2005, anche nuove azioni nel campo delle infrastrutture e delle politiche di trasporto pubblico.

“L’obbiettivo di questo accordo – ha sottolineato l’assessore Maroni – è infatti quello di rafforzare ulteriormente quella logica di concertazione e di partecipazione democratica che guida l’Amministrazione nelle grandi scelte in tema di mobilità “.

In primo luogo nel protocollo vengono confermate tutte le agevolazioni introdotte nel 2005 sull’acquisto degli abbonamenti per il trasporto pubblico urbano ed extraurbano. Agevolazioni che, ed è questa una novità di grande rilievo per gli utenti, saranno estese anche ai lavoratori dipendenti che utilizzano servizi ferroviari secondo modalità che sono in via di definizione con Trenitalia, sindacati ed associazioni utenti .

Torna in versione aggiornata ed ancora più ricca e completa “Buon Viaggio?, la guida integrata di tutti gli orari dei mezzi pubblici circolanti sul territorio provinciale. Oltre all’opuscolo cartaceo, sul sito della Provincia sarà anche possibile consultare gli orari on line. Proseguirà l’attività di messa in sicurezza delle fermate del trasporto pubblico locale nell’ascolano e nel fermano, in collaborazione con l’assessorato alla viabilità, e verranno istallati nuovi “semafori intelligenti? per favorire il trasporto pubblico su gomma in aree del territorio ad alta densità di traffico.

Dopo il completamento degli studi preliminari, verranno attivati in via sperimentale nelle zone montane i “servizi a chiamata?, utili in particolare per lo spostamento degli anziani e per favorire l’accesso ai servizi sanitari.

Tema prioritario dell’accordo ancora una volta la realizzazione della metropolitana di superficie Ascoli – Porto S. Elpidio con l’avvio dello studio di fattibilità che coinvolgerà anche le vicine realtà di Martinsicuro e Civitanova Marche.

Un’altra grossa novità sarà costituita dall’iniziativa Centro in bici? che prevede un sistema integrato gratuito “treno + bici? o “bus + bici? per lo spostamento nelle aree urbane.

Il protocollo prevede anche l’avvio di progetti pilota relativi al “Car-pooling?, ossia la condivisione di uno stesso mezzo di trasporto privato da parte di più persone che percorrono lo stesso tragitto. La Provincia di Ascoli Piceno parteciperà inoltre, insieme ad altre province e regioni italiane costituenti l’arco adriatico – ionico, agli studi ed iniziative per la realizzazione delle cosiddette “Autostrade del Mare?.

In programma anche la trasformazione del parco mezzi della Provincia con veicoli alimentati con combustibili ecologici. Sempre sul piano ambientale, verranno rafforzate le collaborazioni con enti ed istituzioni per la raccolta degli oli alimentari esausti ed il potenziamento del monitoraggio della qualità dell’aria con la diffusione dei relativi dati.

Infine sono previsti ulteriori interventi nell’ambito del piano provinciale della “mobilità dolce?per la realizzazione e valorizzazione delle piste ciclabili anche in chiave turistica e ricettiva.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 185 volte, 1 oggi)