MARTINSICURO – Non riuscivano a credere ai loro occhi i diversi automobilisti e pedoni fermi in colonna nei pressi del passaggio a livello che si trova all’ingresso della città nei pressi dell’incrocio con Colonnella.
La fila infatti si era formata apparentemente in modo inspiegabile, perché le sbarre del passaggio a livello erano alzate. Tuttavia si è dovuto constatare che, preannunciato dal caratteristico fischio, stavolta però prolungato ed insistito fino a diventare continuo, stava sopraggiungendo un ETR 500. Resosi conto che le sbarre erano alzate, il macchinista aveva tempestivamente ridotto la velocità del mezzo, che procedeva a passo d’uomo. L’Eurostar 9419, partito da Ancona dalle 18.42 ed il cui arrivo era previsto a Pescara per le 20.00, era in perfetto orario, poiché l’incidente, che per fortuna non ha avuto conseguenze, è avvenuto esattamente alle 19.45.
Da tempo la cittadinanza aveva manifestato all’Amministrazione comunale il disagio arrecato dal passaggio a livello in questione per ben altro motivo: infatti per ogni treno che sopraggiungeva, le sbarre restavano abbassate per oltre dieci minuti, interrompendo il regolare transito delle vetture e causando veri e propri ingorghi nelle ore di punta. Oggi la beffa: le sbarre del passaggio a livello hanno iniziato ad abbassarsi dopo che l’Eurostar aveva attraversato la pericolosa intersezione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 604 volte, 1 oggi)