SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I tradizionali valori cristiani che caratterizzano il partito, ma anche un particolare impegno a favore dei giovani e per il rilancio turismo. Sono i temi proposti dai trenta candidati consiglieri comunali dell’Udc, che partecipano alle elezioni amministrative del 28 e 29 maggio sostenendo il candidato sindaco Edio Costantini, insieme ad Alleanza nazionale, Lega nord, “Lista Costantini-Progetto Comune? (Forza Italia ripropone invece l’ex sindaco Martinelli).
La lista è stata presentata venerdì 5 maggio nella sede del partito in via Palestro, dagli stessi candidati, dal segretario comunale e provinciale Paolo Turano e dal senatore Amedeo Ciccanti. L’obiettivo posto da Turano è quello di raddoppiare i consensi, rispetto al 4% circa (1.187 voti) ottenuto dal partito nel 2001. Sia Turano che Ciccanti sono ottimisti su questo punto: «la lista», dicono, «comprende oggi persone più conosciute e con esperienza di governo. Ex amministratori come Gabriella Ceneri e Marco Lorenzetti, consiglieri comunali come Pietro Giudici e Pino Nico».
Secondo Ciccanti «Molto è stato fatto dalla passata amministrazione e a tutto ciò che non ha funzionato abbiamo rimediato candidando Costantini, che dovrebbe coprire tutte le lacune del passato». Una stoccata all’ex sindaco Martinelli? «Eravamo stanchi di diktat e imposizioni. Abbiamo perseguito l’unità di tutto il centrodestra», ha proseguito Ciccanti, «riuscendo ad ottenerla per 4/5. Chi ha ricandidato Martinelli ha dato un vantaggio al candidato sindaco del centrosinistra Gaspari, ma buona parte di Forza Italia segue noi e non i vertici del partito». L’Udc appoggerebbe Martinelli se andasse lui al ballottaggio? «Andremo noi al ballottaggio, non faremo un altro favore a Gaspari», ha detto Ciccanti. Il Piano regolatore? «Parleremo piuttosto di contenuti, non di aree edificabili. Noi non siamo il partito dei poteri forti».
I candidati consiglieri hanno indicato brevemente i loro obiettivi. Così Costantino Costantini (figlio di Antonio, presidente della Eurocot, dove lavora): «Importante l’impegno, per dare una risposta a coloro, come gli utenti del sistema sanitario, che possono averne solo dalla politica». Sandro Grilli auspica un più deciso impulso all’università a San Benedetto, e un ritorno del turismo giovanile.
La Ceneri afferma di voler riprendere i progetti avviati quando era assessore alle politiche sociali («con un diverso sindaco ci sarà forse qualche epurazione in meno»), Venanzio Cameli ha parlato della necessità di interrompere il «decadimento turistico» della città, l’ex consigliere di Azione Indipendente Michele Derosa vede San Benedetto «città culturalmente a zero» e offre il proprio impegno politico per rimediare («sono da sempre nella Dc»). Impegno politico, specie per le periferie, ribadito dall’avvocato Giovanni Pulcini (figlio del preside dell’Ipsia Sante: «Respiro politica e scudocrociato sin da piccolo», ha affermato). Giovanni Piergallini, dirigente della Asur12, intende ristabilire la politica della Prima repubblica, «che era al servizio della società».
Luigi Orlandi intende dare una speranza ai giovani per il futuro, Giudici accarezza l’idea di una terza elezione, dopo quelle ottenute in passato. Nico – già proposto come candidato sindaco dal suo partito – rivendica la correttezza dei rapporti tenuti con gli alleati. Walter De Carolis si candida «Per capire dall’interno la politica», Ciro Giuliano offre il suo impegno per lo sport e la Sambenedettese in particolare, Mirko Raimondi elogia l’Udc per lo spazio concesso ai giovani e alle donne, Tiziana Marinucci parla della candidatura come di una “vocazione?.
Candidati anche Valentino Guidi, figlio dell’ex ministro della Famiglia Antonio, e inoltre Stefano Carboni, Nazzareno Carnevalini, Giuseppe Cicchi, Giacinto Cinciripini, Francesco Costantini, Massimo Di Basilico, Pietro Di Pasquale, Gennaro Errichiello, Katia Ficcadenti, Mauro Montanari, Giovanni Morganti, Alessandra Pignotti (presidente dell’associazione commercianti di via Piemonte), Giancarlo Voltattorni, Luisa Bernardini.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.506 volte, 1 oggi)