SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il coordinatore provinciale di Forza Italia Gianluigi Scaltritti verrà sostituito dopo le elezioni amministrative del 28 e 29 maggio, nel corso di un congresso anticipato. È ciò di cui si è discusso nel corso della riunione del coordinamento provinciale, che si è svolta mercoledì 3 maggio ad Ascoli.
Non potevano passare inosservate, del resto, le dichiarazioni dello stesso Scaltritti, che aveva annunciato di voler sostenere la lista del suo partito, ma un candidato sindaco diverso da quello indicato da Forza Italia: Edio Costantini (sostenuto da An, Udc, Lega Nord e dalla civica “Lista Costantini-Progetto Comune?), anziché l’ex sindaco Martinelli. Scaltritti aveva anche condotto una trattativa con gli altri esponenti della Casa delle libertà, di fatto ignorando la linea di Forza Italia, che aveva già indicato Martinelli.
Il coordinatore regionale del partito Remigio Ceroni minimizza: «L’unica cosa che dobbiamo fare adesso è la campagna elettorale. Abbiamo un candidato sindaco e una lista molto competitiva. Vogliamo partecipare al ballottaggio. Tutto il resto è aria fritta. Non dobbiamo perdere tempo per fare altro che la campagna elettorale. Chi alimenta polemiche fa male solo a se stesso e a Forza Italia». Ma nel caso in cui andasse al ballottaggio Costantini? «Certamente sosterremmo Costantini».
Il coordinatore comunale Luigi Capriotti si limita a poche parole: «Scaltritti? Sicuramente dovremo prendere qualche provvedimento». Il suo vice Bruno Gabrielli: «Sicuramente le dichiarazioni fatte da Scaltritti sono gravi».
Quindi Scaltritti: «Durante la riunione di ieri sera si è parlato anche della situazione di San Benedetto e dei malumori per le contraddizioni tra i coordinamenti comunale e provinciale. Io ho condiviso immediatamente l’idea di anticipare il congresso provinciale, da avviare dopo le amministrative. Sono stato eletto nel 2004 e la scadenza naturale del mandato sarebbe ad inizio 2007. Oggi io stesso ritengo che il partito abbia bisogno di un rinnovo. Al coordinamento nazionale ho comunicato che rimetto il mio mandato».
Sull’argomento interviene anche il segretario comunale del Nuovo Psi, oggi sostenitore di Costantini e già in passato coordinatore comunale di Forza Italia, Paolo Forlì. «Auspico che si possa elevare il confronto politico a ben altri livelli, nel segno della correttezza, della civiltà e del rispetto reciproco, e che si operi esclusivamente per il bene della nostra città».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 405 volte, 1 oggi)