SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La sentenza emessa martedì dal giudice Giuliana Filippello ha accolto le tesi degli avvocati difensori di undici tifosi imputati per violenza e resistenza alle forze dell’ordine durante gli incidenti fuori dallo stadio in occasione di Samb-Teramo del 2 febbraio 2003.
Solo un imputato è stato condannato a sette mesi di reclusione.
L’accusa chiedeva per tutti gli imputati delle condanne varianti fra gli otto e i nove mesi di reclusione. Con molta probabilità, alcuni fra i dodici sostenitori rossoblu processati adiranno alle vie legali per contestare il comportamento troppo aggressivo delle forze dell’ordine. Già da tempo, infatti, è pendente una causa per risarcimento nei confronti del Ministero degli Interni, portata avanti dal legale di un tifoso che ha subito delle lesioni durante la guerriglia fuori dai cancelli del “Riviera delle Palme?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 590 volte, 1 oggi)