CUPRA MARITTIMA – Ci siamo. La Cuprense ha terminato il campionato di Promozione al quinto posto in graduatoria, staccando di un punto la Vis Carassai e di due la Vis Macerata. In pochi avrebbero scommesso sulla comapgine gialloblu, che era partita con ben altri obiettivi (per inciso: la salvezza) a inizio stagione.
Soddisfatto, non potrebbe essere altrimenti, il tecnico Gianni Clerici: «Abbiamo raggiunto un traguardo insperato, che certamente non avevamo preventivato alla vigilia. Non dobbiamo comunque sentirci appagati, ma continuare a crederci e non mollare la presa propria ora».
Inevitabili i ringraziamenti: “Quando le cose vanno bene – ha proseguito il trainer gialloblu – è doveroso dividere i meriti. La mia gratitudine va alla società, allo staff tecnico, ai giocatori e ai tifosi».
Domenica 7 maggio al via i play off. La Cuprense sarà impegnata sul campo del Montegranaro, autentica bestia nera dei gialloblu, sconfitti in entrambe le circostanze nel corso del campionato (2-1 e 1-0).
Cresce l’attesa, direttamente proporzionale al lavoro e alla meticolosità con cui mister Clerici sta preparando la gara: «Ci stiamo preparando soprattutto a livello psicologico. La settimana scorsa abbiamo giocato male la gara con il Vigor Pollenza perché l’ambiente vedeva quella partita come una pura formalità per raggiungere i play off, invece abbiamo faticato. Siamo forse andati oltre le aspettative, ragion per cui i più credono che saremo eliminati. Al contrario dobbiamo continuare a crederci».
Non saranno dell’incontro Calabrini, con un ginocchio malconcio, e Viviani, dolorante alla spalla. Per loro la stagione può dirsi conclusa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 297 volte, 1 oggi)