GIULIANOVA – Si è ritrovato, suo malgrado, a vivere l’ennesima battaglia al fianco della Samb. Seppure nelle vesti di vice, al Rubens Fadini di Giulianova, Luigi Voltattorni, sciarpetta rossoblu saldamente legata alla vita, barba incolta d’ordinanza e lo sguardo “stralunato”, si è nuovamente seduto sulla panchina rossoblu.
E’ arrivata la prima sconfitta della sua gestione, dopo aver raccolto la bellezza di 10 punti in quattro incontri. Al quinto ostacolo lo stop. «Sapevamo che sarebbe stato un finale di stagione difficile – prova a farsene una ragione il tecnico sambenedettese, con trascorsi, da giocatore, con la maglia del Giulianova – I ragazzi, come al solito, hanno fato il massimo e non è poco se pensiamo alla situazioen che viviamo quotidianamente. Al di là di questo domenica prossima dovremo affrontare il Padova, ormai fuori dai giochi play off, confidando anche nell’aiuto del Cittadella, che ospiterà il Pizzighettone (sest’ultimo, quindi momentaneamente salvo, ndr)».
In merito alla gara del Fadini Voltattorni spiega la decisione di proporre uno schieramento iniziale due punte: «Eravamo venuti qua per vincere la gara, dunque ho preferito rischiare un’altra punta. Detto questo non mi sembra che abbiamo rischiato più di tanto: il Giulianova, a parte il gol, ha concluso solo dalla distanza. Significa che non abbiamo concesso poco. Loro hanno avuto un buon possesso di palla e un grande movimento, mettendoci in difficoltà, soprattutto in mezzo al campo».
Grande, non poteva essere altrimenti, il rammarico per l’infortunio a Docente, che dopo una manciata di minuti si è procurato uno strappo alla coscia destra. «Questo nuovo infortunio ha pesato e ci condizionerà molto. Melara ha fatto la sua parte, ma Docente era in forma. Ma possiamo fare poco contro la sfortuna; dobbiamo solo andare avanti nel tentativo di fare il più possibile. Avevamo difficoltà prima a fare gol, figuriamoci ora».
Il tecnico rossoblu si scaglia poi contro la direzione di gara dell’arbitro Marco Forconi di Aprilia. Non solo per il presunto rigore ai danni di Yantorno, episodio avvenuto al 90°. «Contesto l’arbitraggio per varie situazioni. Rivedremo la partita in tv, ma nel complesso non mi è piaciuta l’interpretazione di alcuni situazioni da parte del direttore di gara. Il rigore poi era netto».
RIPRESA. La Samb godrà domani di una giornata di riposo. La ripresa degli allenamenti, in vista dell’ultima giornata della stagione regolare – domenica prossima al Riviera scenderà il Padova – è prevista per mercoledì mattina.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 717 volte, 1 oggi)