ASCOLI PICENO – Il programma di iniziative promosse dalla Provincia, in collaborazione con l’Istituto Provinciale per la storia del movimento di liberazione, per celebrare la ricorrenza della Liberazione (ma anche i 60 anni di vita della Repubblica), conoscerà un momento di alto valore venerdì prossimo 5 maggio alle 10,30 quando, nella sala consiliare di palazzo S. Filippo, si svolgerà una seduta aperta del Consiglio provinciale sul tema: “La seconda guerra mondiale e la Resistenza in Italia. Un confronto con le memorie europee?.

La giornata si aprirà con gli interventi di Giulio Saccuti, Presidente del Consiglio, di Alberto Cifelli, Prefetto di Ascoli Piceno, e del Presidente della Provincia Massimo Rossi.

Quindi l’assessore provinciale alla cultura Olimpia Gobbi introdurrà la relazione centrale della giornata curata dal prof. Filippo Focardi. La voce di Focardi (Docente all’Università di Padova, uno dei maggiori storici del periodo resistenziale) si è alzata forte in questi anni, specialmente in occasione del processo Priebke, per denunciare il mancato svolgimento di processi per le tante stragi nazifasciste commesse in Italia.

Focardi, che di recente ha dato alle stampe un volume sull’argomento, analizzerà le caratteristiche del dibattito politico sulla memoria della Resistenza attraverso i discorsi pronunciati in occasione della Liberazione dalle più importanti cariche istituzionali (da Gronchi a Ciampi) e dai politici più in vista (da De Gasperi a Moro, da Nenni a Togliatti, da Almirante a Fini). Non mancherà un’analisi su un fenomeno poco conosciuto, le relazioni che tennero tra loro le Resistenze attive nei Paesi europei invasi dai nazisti.

La giornata, a cui sono invitati a partecipare tutti i cittadini ma in particolare gli studenti, si concluderà con la proiezione di spezzoni di grandi film sul tema della Resistenza a cura di Costantino Di Sante, Presidente dell’Istituto Provinciale per la storia del movimento di liberazione di Ascoli Piceno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 277 volte, 1 oggi)