SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Grottammare con l’acqua alla gol. Dopo la sconfitta esterna con la Renato Curi e la condanna, quasi matematica, a dover disputare i play out, i biancazzurri sono chiamati al pronto riscatto nella sfida casalinga contro il Fano. Il tutto a dispetto delle assenze di bomber Di Matteo e dello squalificato Traini.
La Cuprense deve difendere la zona play off da Vis Carassai e Vis Macerata, quest’ultima raggiunta sabato scorso, grazia al successo colto ai danni della Filottranese. I ragazzi di mister Clerici con un’altra vittoria potrebbero dare ancora più sostanza al traguardo play off.
Il Porto d’Ascoli vorrebbe chiudere la stagione in bellezza. Ostica la gara che vede i biancocelesti opposti all’Appignanese, in lotta per non retrocedere. Il tecnico Grilli deve rinunciare a Pompei e Del Toro. In dubbio ancora Marconi Sciarroni.
Alla Ripa basta un punto per ottenere la matematica salvezza. La sfida di sabato la vede impegnata contro un incontentabile Offida. La banda Cesari ha l’opportunità di terminare la stagione con la conquista dell’intera posta.
Contro il Petritoli, l’Acquaviva fa le prove generali in vista dei play out. Gli aranciocelesti proveranno quantomeno a migliorare la propria posizione, magari scavalcando i “colleghi” della Monteprandonese.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 192 volte, 1 oggi)