SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un braccio di ferro che dura da tredici giornate e che non accenna a concludersi. E’ quello tra la Pattinatori Sambenedettesi e l’Hc Ariccia, rispettivamente prima della classe e vicecapolista del girone D di serie B, con appena 3 lunghezze di distacco l’una dall’altra.
Un duello infinito, tanto che ancora non si è trovato un accordo per disputare il recupero della seconda giornata, sulla pista dei laziali, lo scontro diretto al termine del quale uscirà il nome della formazione promossa in A2.
La disputa in ordine alla data del match rinviato lo scorso gennaio, va avanti ormai da diverse settimane; in un primo momento la gara si doveva recuperare sabato 29 aprile, poi sembrava si potesse scendere in campo venerdì 28. Ma il tira e molla va ancora avanti, proprio come questa stagione che si deciderà solo al fotofinish.
«A questo punto ritengo che giocheremo tra lunedì e mercoledì della settimana a venire – rivela il coach rossoblu James Paxton – anche perchè venerdì prossimo sarò in partenza per il Canada, dove mi fermerò una decina di giorni. La famiglia sarà riunita per festeggiare l’ottantesimo compleanno di mia madre».
Un bel regalo per la signora Paxton potrebbe essere la promozione in A2 della sua squadra…Questo infinito tira e molla ritiene potrebbe minare la concentrazione del gruppo che ha a disposizione?
«Non credo – replica deciso – Vedo i ragazzi estremamente concentrati e vogliosi di raggiungere la promozione. In serie B non vogliamo più rimanerci. Stiamo curando molto la fase difensiva, ovvero quella che di recente ci ha creato i maggiori problemi. L’approccio alla gara è molto serio; tutti hanno accettato le proprie responsabilità. Ora dobbiamo solo pensare a recuperare gli acciaccati».
Ancora fuori infatti il portiere Merli, l’attaccante Talamonti e Ruggieri. Sicuro assente Romolo Bugari, all’Estero per lavoro. A breve, anche se in ritardo, partirà il countdown
CHI SALE IN A2? REGOLAMENTO. La Pattinatori, fermo restando che ha a disposizione due risultati su tre, potrà permettersi di perdere anche con 2 reti di scarto, visto che all’andata vinse 5-2. La promozione andrebbe all’Ariccia solo nel caso in cui dovesse imporsi con più di 3 gol di scarto. A parità di reti infatti (4-1, 5-2, 6-3 e così via), verrà premiata la formazione con la migliore differenza reti generale, vale a dire la banda Paxton, che vanta un +7 rispetto alla compagine romana.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 265 volte, 1 oggi)