SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si inaugura sabato 29 aprile 2006, alle ore 18.00, presso la Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto, la mostra del pittore Francesco Ferri. La mostra rimarrà aperta sino al 10 maggio ed è visitabile dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00 di ogni giorno, tranne il lunedì. Francesco Ferri, pittore sensibile alle avanguardie più significative che si ispira ad artisti come Pollock, Kandinsky e Afro, suscita, in chi guarda le sue opere, una impressione profonda, liberatoria ed altamente immaginifica.
Il trascorrere dei colori intensi – che creano vivide alternanze cromatiche e trasparenze lucide nella sapiente dosatura dei contrasti e degli effetti luminescenti create dall’impiego delle tecniche acriliche, di quelle ad olio e di spray metallizzati – colpisce l’attenzione emotiva dello spettatore. Il quale si sente immerso nelle profondità marine ritratte e circonfuso da paesaggi soleggiati e raggianti densi di un’atmosfera solare pura. Come nelle autentiche opere d’arte, si crea una tale corresponsione di intenti figurativi e di sentimenti ricettivi che pare di vivere in un mondo “sospeso nel tempo”, quasi divenuti immortali e proiettati in una esistenza senza limiti, senza la scansione delle ore. Cala nell’anima un silenzio pregno di significato, ma anche di gioia e di verità, fruibile nelle sue linee più autentiche e più godibili. Francesco Ferri è nato a San Benedetto del Tronto dove vive e lavora.
Sin da ragazzo segue con grande interesse il mondo dell’arte dal padre Enrico, valente e stimato pittore, riceve preziosi insegnamenti. A partire dagli anni ’60, dopo un periodo di intensa e approfondita ricerca, orientata allo sviluppo di nuove soluzioni espressive e originali tecniche cromatiche, comincia a partecipare a numerose esposizioni in Italia e all’estero ottenendo importanti riconoscimenti da parte della critica, tra cui quello del professor Mario Rivosecchi – già direttore dell’Accademia di Belle Arti di Roma – che scrive lusinghieri apprezzamenti sulla sua pittura.
Nel 1979 allestisce la prima mostra personale presso la Galleria 14 di Firenze e nello stesso anno viene inserito nel catalogo Bolaffi Arte. Francesco Ferri è stato docente di ruolo nella Scuola Media Statale e membro dell’International Association of Art – Unesco – Parigi e da diversi anni è associato agli Amici della Galleria Comunale d’Arte Moderna di Bologna. Alcune sue opere sono esposte in permanenza presso la Galleria Davanzati di Susan Loeb a Firenze e presso la Galleria L’Affiche – Arte Contemporanea a Milano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 266 volte, 1 oggi)